developed and seo specialist Franco Danese

Ragazzi, partecipate a questo concorso. In palio tanti corsi di vela!

Mi compro la barca, 4 barche a vela nuove per chi non si accontenta
10 novembre 2021
Nasce l’ecoOptimist, la versione riciclabile della mitica deriva
11 novembre 2021

La Lega Navale Italiana in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione lancia un originale concorso rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie che vuole diffondere la cultura del mare e della navigazione a vela come modello di inclusione di chi è più debole.

Quanto è difficile essere genitori oggi? Probabilmente se lo sono chiesto tutte le generazioni di mamme e padri del passato perché ogni volta cambia tutto, ci si sente sempre indietro rispetto a una società che corre frenetica e a un mercato cinico e incalzante che fagocita vecchi valori e impone nuove logiche in uno schioccare di dita. La vera differenza forse è che oggi tutta questa fatica di essere genitori vive la ribalta del web perché nell’universo della rete i grandi protagonisti sono proprio i giovani, inabissati nella cultura “usa e getta”, nell’ossessione di apparire a ogni costo, nello sforzo continuo di accumulare like ed emulare chi lo fa meglio di loro. La buona educazione dei nostri figli sembra allora sempre più una sfida impossibile. E a noi padri e madri spesso i modelli sfuggono e non resta che arrancare dietro ai nostri ragazzi, soppiantati da una comunicazione straordinariamente più veloce, più efficace e più subdola di noi.

I rischi maggiori per i nostri figli disorientati e assorditi dal chiasso digitale sono da una parte la voglia di arrendersi, tirarsi fuori, sentirsi inadeguati, specie quando si vive una disabilità o un disagio psichico, e dall’altra la tentazione di lasciare indietro proprio chi non ce la fa, i più deboli, i diversi. Bullismo nelle scuole, risse in strada, autoisolamento forzato e violenza verbale sono segnali continui di un malessere verso il quale non si può fare finta di niente.

Il mare è un prezioso alleato per educare i nostri figli

In questo grande sforzo di educare i nostri figli il mare e la navigazione a vela però possono essere degli alleati assolutamente preziosi. Il mare è un maestro di vita per eccellenza, è un elemento naturale in continuo cambiamento e insegna ai ragazzi ad adeguarsi costantemente, a conoscere sé stessi e a migliorarsi se necessario per superare qualunque difficoltà. La barca a vela per contro è il luogo dove un ragazzo incontra l’altro, dove si forma un equipaggio, dove si lavora in squadra e si costruisce lo stare insieme. Il mare e la vela insegnano a collaborare, a rispettarsi, a includere anche chi è più debole di noi.

Di questo grande potenziale educativo del mare e della vela per i nostri figli ne sono convinti anche il Ministero dell’Istruzione e la Lega Navale Italiana che hanno appena indetto per l’anno scolastico 2021/2022 il Concorso Nazionale “Tutti a bordo, nessuno escluso!”, rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie. Si tratta di un progetto interessante e ambizioso che ha l’obiettivo di diffondere l’attività velica come strumento di inclusione sociale dei ragazzi con disabilità o disagio psico-sociale. Il mare, le barche e la navigazione a vela permettono di rimuovere le barriere psicologiche, i pregiudizi e le limitazioni culturali che troppo spesso impediscono ai giovani più deboli di praticare sport e vivere appieno l’ambiente nautico.

Come partecipare: basta scrivere un tema

Per partecipare al concorso (il cui bando è disponibile a questo indirizzo), basta scrivere un tema, proprio come quelli che i ragazzi sono abituati a fare a scuola, nel quale si immagina di vivere oppure si racconta un’esperienza diretta nella quale le situazioni di emarginazione che purtroppo si verificano nel quotidiano vengono superate grazie all’opportunità di far parte di un equipaggio speciale in cui, attraverso l’attività in mare, tutti possono sentirsi finalmente uguali, accolti e aiutati.

Agli alunni che risulteranno vincitori nelle varie categorie del concorso la Lega Navale Italiana offrirà la possibilità di partecipare a un corso di vela presso una delle Sezioni o presso un Centro Nautico Nazionale. Il termine di scadenza per proporre le domande di partecipazione con il tema allegato vanno inoltrate entro il 13 maggio 2022.

Gli istruttori della Lega Navale entrano in classe

Del resto la Lega Navale Italiana è da sempre al fianco di chi vuole avvicinarsi al mare senza barriere fisiche, motorie, sociali e psicologiche, e con questa iniziativa organizzata con il Ministero dell’Istruzione vuole favorire la diffusione all’interno delle scuole della cultura del mare in tutti i suoi aspetti, sportivi, educativi e di inclusione sociale. Durante la prossima stagione scolastica tutti gli istituti che parteciperanno al concorso “Tutti a bordo, nessuno escluso!”, potranno ospitare gli istruttori delle Sezioni della Lega Navale che saranno disponibili ad intervenire direttamente nelle classi per raccontare alle scolaresche le loro esperienze e i risultati ottenuti nei vari progetti di nautica solidale che la Lega Navale organizza e sostiene ogni anno.

E allora forse i nostri figli quando si troveranno al timone di una barca a gestire le vele e a contare sull’aiuto del proprio compagno di viaggio non faranno differenze e si sentiranno sicuramente più uniti, più forti e più solidali gli uni con gli altri.

 


ABBONATI E SOSTIENICI, TI FACCIAMO DUE REGALI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi