developed and seo specialist Franco Danese

Quale di questi due gruppi si comprerà Perini Navi?

Middle Sea Race: JPK 1180, ancora tu! La vittoria è di Sunrise
27 ottobre 2021
grecia corfù
Grecia, 12 marina giusti dove tenere la barca tutto l’anno
28 ottobre 2021

perini naviStretta finale per il futuro di Perini Navi e sopratutto per quello delle sue maestranze. E parlare di stretta non è un modo di dire perché nel giro di poche ore due aspiranti a rilevare, marchio, asset, impegni con maestranze e armatori e tutto quanto del cantiere fondato da Fabio Perini nel 1983 e che è stato per decenni il simbolo del made in Italy in fatto di grandi yacht a vela, hanno calato le loro carte.

Perini Navi, chi se lo compra?

Anzi, le loro “offerte irrevocabili” che hanno inviato al curatore fallimentare della Perini Navi. Ma facciamo un passo indietro. Dopo un lungo periodo di successo nel 2017 Perini Navi mostra i primi segni di difficoltà che non vengono risolti dall’ingresso della famiglia Tabacchi che nel 2018 acquisisce la maggioranza societaria. La nuova gestione non riesce a risollevare il Cantiere. E la crisi si aggrava e l’esposizione debitoria sfiora i 100 milioni.

Per tentare il salvataggio, nel maggio 2020, la proprietà presenta un piano di ristrutturazione del debito. Piano che però è ritenuto non idoneo dal Tribunale di Lucca che il 28 gennaio 2021 dichiara il fallimento della Perini Navi. Il cantiere Perini in Turchia trova subito un compratore, un gruppo siderurgico turco, che lo acquista per 30,6 milioni di euro. Resta da vendere il “pacchetto” italiano con brand, i cantieri di La Spezia e Viareggio, un terreno a Pisa, Perini Navi Usa, lo scafo dello yacht di Larry Ellison e garantire il lavoro di 75 maestranze.

Restart SpA vs Italian Sea Group

A mostrare segni di interesse la joint venture paritetica Restart S.p.A formata da Sanlorenzo e Ferretti Group, The Italian Sea Group di Giovanni Costantino, Palumbo Yachts e, parrebbe, anche dei fondi di investimento. Il curatore fallimentare fissa la prima asta a luglio con una base di 62,5 milioni di euro. L’asta però va deserta. Nuovo tentativo, sempre a 62,5 milioni a settembre. Ma ancora una volta nessuno si presenta.

Davanti a questo risultato il curatore assicura i sindacati, estremamente preoccupati della situazione, che verrà indetta una nuova asta da tenersi entro l’anno. La base d’asta ipotizzata potrebbe essere, si dice, di 50 milioni. Tutto questo fino a ieri, 26 ottobre, quando, nel giro di poche ore, due contenderti hanno calato le loro carte.

47 milioni contro “X”

Da una parte The Italian Sea Group, quotata in Borsa dallo scorso giugno e che vede tra i soci anche Giorgio Armani che presenta una “offerta irrevocabile” di 47 milioni di euro. Dall’altra la Restart S.p.A. di Sanlorenzo e Ferretti Group con la loro “offerta irrevocabile” dove però non appare, nero su bianco, la cifra che viene offerta. Insomma, sul tavolo ci sono due carte e toccherà al curatore fallimentare girare quella coperta e dire chi ha aggiunto alla sua flotta anche quella di Perini Navi.

Emilio Martinelli


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche un regalo!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi