developed and seo specialist Franco Danese

Barca e casa sono la stessa cosa. Parola di Le Corbusier

Perché questa barca vi farà divertire (in crociera e in regata)
26 ottobre 2021
Middle Sea Race: JPK 1180, ancora tu! La vittoria è di Sunrise
27 ottobre 2021

Le Corbusier (in primo piano) in barca a vela

Senza saperlo Le Corbusier, uno dei più grandi architetti dell’epoca moderna, ha ispirato la realizzazione di interni ed esterni delle barche di oggi.

Le Corbusier ispiratore di barche

Tutto ha origine nel 1951 quando il maestro francese (di origine svizzera) decise di costruirsi un capanno di 15 metri quadrati sulla scogliera sovrastante Cap Martin in Costa Azzurra, tra Mentone e Monaco.

Il suo rifugio estivo lo chiamò Le Cabanon (il capanno) ed è quanto di più vicino ad una barca ci possa essere sulla terra. Una pianta quadrata di 3,36 metri per lato, alta 2,26, in cui ci stavano due letti, un tavolo, alcuni armadi, un lavandino, un gabinetto. Il resto era tutto fuori, nella poca terra davanti a Le Cabanon, a picco sul mare.

Il messaggio ecologico e sostenibile di Le Corbusier

Come scrisse lui stesso: “Ad un uomo nudo in vacanza non serve molto più di un letto, servizi, un tetto e la vista del sole che risplende sul mare”.

La pianta de Le Cabanon

Il rifugio estivo di Le Corbusier è stata ed è fonte di ispirazione per ogni architetto, anche per i designer che si cimentano nel mondo della nautica. Oggi ancora di più per i concetti che esprime: essenzialità, rispetto della natura, sostenibilità.

In pratica sono le linee guide imprescindibili di ogni realizzazione architettonica di oggi. E lo sono, anche e soprattutto, nel mondo delle barche a vela, che sono già di per sé il miglior esempio concreto dei concetti di sostenibilità e rispetto della natura.

Se poi ci concentriamo sulle dimensioni di Le Cabanon, troviamo una simmetria con lo spazio interno di una barca di dimensioni medie.

Natura Morta con Barca a Vela, disegno di Le Corbusier

Micheletti lo dice: Le Corbusier mi ha ispirato

Senza confessarlo, chissà quanti architetti che disegnano interni ed esterni di barche, si sono ispirati alla realizzazione di Le Corbusier.

Ce n’è uno, Lucio Micheletti, che lo ha confessato. Il designer milanese che annovera collaborazioni con alcuni dei principali cantieri come Baltic, Solaris, Vismara, Nautor’s Swan, Ice Yachts ha presentato un’installazione durante la Milano Design Week dal titolo: Houseboat, ispirato al vivere a terra come in barca. E ha dichiarato esplicitamente che si è ispirato alla casa al mare di Le Corbusier.

La Houseboat di Lucio Micheletti

L’installazione, esposta al museo della Scienza e della Tecnica, è uno spazio abitativo su due piani di 3,8 metri per 3,8, interamente in legno di abete ispirato al vivere in barca. Nella casa interamente in legno, sughero e fibra di legno, si trova una camera da letto al piano superiore e al piano terra un salotto e bagno, mentre il salotto principale e la cucina si trovano nello spazio all’aperto su un’ampia piattaforma in legno: come se fosse la dinette di una barca.

Le Corbusier non solo ha ispirato tutta l’architettura moderna, ma inconsapevolmente è stato anche un grande architetto di barche. E forse neanche troppo inconsapevolmente: nel 1929 trasformò una chiatta sulla Senna in un asilo galleggiante con 160 posti letto!


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche un regalo!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi