Performance al servizio degli armatori meno esperti: è il Grand Soleil 44

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Tra tutti gli yacht della gamma Performance del cantiere Grand Soleil, il GS 44 è forse quello che meglio si adatta alle esigenze degli armatori moderni. Progetto curato dal designer Matteo Polli, questa barca ha fatto il suo esordio nel 2020 ed è sicuramente una delle più belle barche prodotte negli ultimi anni.

SALI A BORDO DEL GS44 NELLO STAND DI GRAND SOLEIL ALLA MILANO YACHTING WEEK

Pensata per essere performante e semplice da manovrare

Le performanti linee d’acqua del Grand Soleil 44 sono il frutto di un’attenta progettazione che ha visto realizzare diversi test, analisi CFD e VPP con l’obiettivo di creare una barca performante ma adatta anche agli armatori meno esperti. Questo yacht è di sicuro una barca molto sportiva, ma grazie agli accorgimenti previsti in fase di progettazione, come la scelta di montare sei o quattro winch, è davvero facile da condurre in crociera. Per chi non vuole solo una barca comoda, per passare momenti di relax con amici e famiglia, ma anche uno yacht dall’animo race capace di essere un fido alleato in regata, il Grand Soleil 44 è la scelta giusta.

Spazi da Hotel a 5 stelle sottocoperta

La spaziosa dinette composta dal comodo divano a U e da un tavolo è il primo ambiente dove si viene accolti una volta scesi sottocoperta. La sensazione è di trovarsi su una barca molto spaziosa, luminosa ed equilibrata. Ognuna delle tre cabine ha il giusto spazio per gli ospiti, così come i due bagni che si trovano a bordo, anche se ovviamente la cabina armatoriale, una suite con letto matrimoniale e divanetto, è più confortevole delle altre due.

Contatta subito il cantiere per tutte le informazioni

Cliccando qui potrai contattare direttamente Grand Soleil inviando una mail riempiendo il form. Gli esperti del cantiere sono a tua disposizione per rispondere alle tue domande.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Speciale Porti 2024

Porti italiani. Questa è la top 20 del 2024

Con un totale di oltre 112mila posti barca l’Italia si conferma una destinazione top per il turismo nautico europeo e mondiale. Ma se dalla quantità si passa alla qualità dell’offerta di “accoglienza” sul mare, si scopre che sono solo 88

HP Watermaker SCA 100

Sette domande al dissalatore. Ecco cosa sapere su questo accessorio

  Il dissalatore è diventato un accessorio imprescindibile per molti armatori, sempre più desiderosi di averlo a bordo delle loro barche. Questa crescente richiesta può essere attribuita a diversi fattori. Innanzitutto, l’uso delle imbarcazioni si sta evolvendo: non sono più

Registrati



Accedi