Olimpiadi, Italia da sballo: Camboni va in testa negli RS:X, bene Maggetti e Zennaro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>
Camboni

E’ stata una lunga giornata in acqua ad Enoshima per la vela azzurra impegnata nelle Olimpiadi di Tokyo, ma dopo molte ore passate in mare il bilancio sorride ai nostri. In attesa che inizi il programma nelle altre classi, il focus della vela azzurra resta sugli RS:X e nei Laser femminili, con mattia Camboni, Marta Maggetti e Silvia Zennaro.

Oggi un’altra giornata di vento medio e molto oscillante, di difficile interpretazione, ma con il quale i nostri stanno entrando in sintonia. Mattia Camboni è l’uomo del giorno, il ragazzo di Civitavecchia sta mostrando nervi saldi e mentalità: dopo avere chiuso quarto la giornata d’esordio oggi è risalito e adesso si trova in testa tra gli RS:X. 8-2-2 i parziali di Camboni oggi, con l’8 poi scartato come peggior risultato. La chiave della sua giornata è stata anche la protesta, vinta a terra, contro l’olandese Kiran Badloe che in un approccio in boa ha virato troppo vicino all’atleta azzurro. Domani per gli RS:X sarà l’ultima giornata di regate prima della Medal Race.

Continua a rimanere in top 5 Marta Maggetti negli RS:X donne, anche se oggi la cagliaritana, con un parziale di giornata di 13-6-7 ha perso punti dal podio. In testa  la transalpina Charline Picon che si trova appaiata a 14 punti con la britannica Emma Wilson. Terza, a 15, la cinese Lu.

Grande giornata anche per Silvia Zennaro, che nei Laser risale addirittura fino alla quarta posizione dopo una giornata da incorniciare: la ragazza di Chioggia fa registrare uno scintillante  2-6  che la colloca quarta a 7 punti dalla terza, la danese Anne Marie Rindom, seconda la greca Vasileia Karachaliou, in testa la norvegese Line Flem Høst.

Mauro Giuffrè

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su