Sei bluewater da 12 a 16 metri per mollare tutto e vivere in barca

bluewaterState seriamente pensando di mollare tutto e partire per il giro a vela con la vostra famiglia? Oppure siete dei macinamiglia incalliti, per i quali il vero piacere di navigare… è navigare?

Sappiate che ci vuole la barca giusta. Alla Milano Yachting Week – The Digital Boat Show, nel porto, trovate i bluewater perfetti che non vi tradiranno mai, in qualsiasi condizione e mare. Oggi ne abbiamo selezionati sei e ve li presentiamo in ordine di grandezza.

SEI BLUEWATER PERFETTI DA 12 A 16 M

Nordship 40 DS (12,20 x 3,95 m)

La Nordship 40 DS è la barca più venduta dal cantiere danese Nordship. È la scelta ideale per chi vuole trascorrere lunghi periodi di tempo a bordo, navigando in crociera. Lars Buchwald e il suo team di artigiani altamente qualificati lavorano per realizzare solo yacht artigianali di alta qualità.

Scoprila qui

Allures 40.9 (12,65 x 4,15 m)

La prima barca a vela della gamma Allures, l’Allures 40.9 è un centerboarder con scafo in alluminio dalla grande maneggevolezza, efficienza. Ha doppia timoneria, ampia visibilità dal quadrato, appendici profilate, grandi volumi di stivaggio, locale tecnico, doccia separata, doppio tavolo da carteggio, gavoni a poppa, salone vista mare, tutto pensato per offrire il massimo comfort in navigazione e in rada.

Scoprila qui

Hallberg-Rassy 44 (14,45 x 4,20 m)

Non potevamo parlare di “bluewater” e scordarci Hallberg-Rassy. Il 44 piedi del cantiere svedese, con il tradizionale pozzetto centrale e la solita cura maniacale di finiture e dettagli, fa al caso di chi voglia partire per lunghe crociere ma non disdegna divertirsi a vela. La barca unisce la buona costruzione e la tenuta del mare delle barche precedenti, con la maggiore velocità che un moderno design dello scafo ha permesso di ottenere.

Scoprilo qui

Faurby 460 (14,70 x 3,90 m)

State cercando una barca unica, per navigare tanto e in sicurezza, costruita solo per voi e che vi rappresenti? Guardate il Faurby 460! Ogni scafo, realizzato in stretta collaborazione con l’armatore e quindi unico, viene modellato in un unico processo e in un unico pezzo; tutte le tavole di teak grezzo sono tagliate, abrase, lucidate e modellate da zero. Vengono utilizzati solo materiali e componenti preziosi, selezionati con precisione millimetrica.

Scoprila qui

Garcia Exploration 45 (14,88 x 4,44 m)

Questa è una barca a vela per tutte le latitudini, realizzata in collaborazione con il grande “giramondo” Jimmy Cornell. Ecco il centreboarder in alluminio progettato per navigare in ogni mare. Il primo esemplare di una linea dedicata alla navigazione in tutti i mari del mondo, sia di latitudini estreme che tropicali, è ovviamente realizzato in alluminio ed è un centreboarder. Con i doppi timoni il controllo con il mare mosso e la morbidezza dei movimenti diventa semplicemente eccezionale.

Scoprila qui

Amel 50 (16,50 x 4,79 m)

Uscito dalla “penna” di Olivier Racoupeau per il cantiere Amel, l’Amel 50 apporta l’armo sloop a completamento della gamma Amel, tradizionalmente a ketch. Dettagli e finiture di altissima qualità, nessun compromesso quando si tratta di abitabilità e sicurezza, facilità di utilizzo. Il perfetto compagno delle vostre lunghe navigazioni in famiglia.

Scoprilo qui

ESPLORA SUBITO LA MILANO YACHTING WEEK!


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Sei bluewater da 12 a 16 metri per mollare tutto e vivere in barca”

  1. Sotto i dodici metrivanno decisamente bene ma le altre di 14 metri diventano impegnative in fatto di costi di gestione. Noi viviamo da due anni su un 38 piedi, un Nicholson del 1968 e siamo veramente contenti della nostra scelta perché sotto i 12 metri si riesce a contenere le spese dei porti e le altre spese. Ormai siamo all’estero da un po’ e abbiamo visto che anche tante famiglie hanno fatto la nostra scelta e vivono in barche contenute e ci vivono bene.
    Quando poi abbandoni la terra ferma capisci che non hai bisogno di molto anche perché la maggior parte del tempo sei all’aria aperta e in mare.
    Grazie per i vostri bei articoli, vi leggo sempre con molto piacere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su