TENDENZE Ti manca un pezzo per la tua barca? Loro te lo stampano in 3D

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

nautica 3dDischi per winch, portamaniglie, pulegge per bozzelli, cover per gli strumenti, accessori, supporti e molto, molto altro. Nautica 3D applica le nuove tecnologie per eseguire manutenzioni di componenti nautici o sistemi danneggiati fuori produzione o per la progettazione, sviluppo e realizzazione di nuovi componenti, in base alle vostre esigenze

Come nel mondo delle auto vecchie e d’epoca, dove la stampa 3D ha assunto un ruolo fondamentale per la produzione di componenti e accessori fuori produzione, lo stesso sta accadendo nella nautica.

La Sicilia, da questo punto di vista, è una delle regioni leader in questo innovativo settore. Vi abbiamo parlato qualche tempo fai dei ragazzi di OCore e dei loro progetti di scafi in 3D, ora è la volta di una bella realtà che abbiamo avuto modo di conoscere nel corso della tappa siciliana della TAG Heuer VELA Cup, a Capo d’Orlando Marina.

COME E’ NATA NAUTICA 3D

Nautica 3D – il nome dice tutto – è il marchio creato dall’ingegner Aldo Calimeri: hai rotto il selftailing del winch e non trovi i pezzi di ricambio? Tranquillo, non dovrai svenarti con un winch nuovo. Hai perso i vecchi copristrumenti? Non dovrai più diventare pazzo a cercarli nei mercatini di mezzo mondo. E ancora: si è rotta la puleggia della tua pastecca ventennale? Ti basterà cambiarla con una nuova stampata in 3D, senza stare a sostituire il bozzello…

Ci siamo fatti raccontare da Calimeri come è nata l’idea di Nautica 3D e di illustrarci la sua attività con esempi concreti.

“Conseguita la laurea in ingegneria meccanica”, racconta Calimeri, “ho iniziato a lavorare nel settore dello stampaggio della materie plastiche per l’irrigazione (Sicilia – Irritec) per passare dopo qualche anno al settore medicale (Emilia Romagna – Gambro Dasco – Baxter).

Dal 2010 ho avviato lo studio di ingegneria Lean Project, mi occupo di progettazione e sviluppo prodotti per settori industriali molto diversificati (medicale, automotive, beni di largo consumo, ecc…)”.

LAVORAZIONI CUSTOM ED “ECO”

Prosegue Calimeri: “Negli ultimi anni, contestualmente all’avvio di un laboratorio di prototipazione rapida attrezzato con stampanti 3D, stampaggio al silicone, lavorazioni meccaniche CNC, mi sono riavvicinato alla vecchia passione per la vela. Da qui l’idea di applicare le nuove tecnologie per eseguire manutenzioni di componenti nautici o sistemi danneggiati oramai non più presenti sul mercato o per la progettazione, sviluppo e realizzazione di nuovi componenti anche customizzati su specifiche richieste del cliente.

Ove possibile, compatibilmente con le specifiche di applicazione dei prodotti, cerco di utilizzare materiali e soluzioni che consentano il loro facile riciclo a fine vita utile, in sintonia col motto di Lean Project di agire in modo etico e orientato al miglioramento delle condizioni ambientali del pianeta Terra. Da qui nasce il nuovo marchio Nautica 3D.

Avete un pezzo da sostituire e non lo trovate sul mercato? L’iter da seguire è molto semplice: inviate un messaggio WhatsApp al numero 3393412967 con una o più foto del componente da riparare o riprodurre ed una breve descrizione, o inviate una Email a info@nautica‐3d.it, vi risponderanno subito per verificarne insieme la fattibilità.

https://www.leanproject.it/nautica-3d.asp

CINQUE ESEMPI DI LAVORAZIONI DI NAUTICA 3D

  1. RIGENERAZIONE DISCHI PER WINCH CON SELFTAILING

Nelle foto sotto, il lavoro di rigenerazione dei dischi per winchs con self tailing nei quali si erano usurate, per via dell’utilizzo di circa 30 anni, le nervature deputate al trascinamento delle scotte. E’ stato fatto un lavoro di recupero delle nervature per riportarle a geometria e spessore originali (oltre che di altre parti che risultavano vistosamente danneggiate); dopo il collaudo tutti i pezzi sono stati sottoposti a trattamento di anodizzazione superficiale per garantire una più lunga durata.

  1. VECCHI STRUMENTI, NUOVE COVER

Qui sono state realizzate le cover di protezione degli strumenti di bordo. Capita spesso che strumenti di bordo datati ma ancora perfettamente funzionanti non abbiano più la cover di protezione solare poiché non più prodotta dalla casa produttrice. Da qui l’idea di eseguire delle cover compatibili che si adattano allo strumento. Questo foto sono relative a cover compatibili con strumenti Raymarine ST60, ma Nautica 3D ne ha realizzate molte altre.

  1. SUPPORTI PER AQUASCOOTER

Nelle immagini sotto, il progetto e la produzione di supporti per acquascooter. Gli acquascooter vengono solitamente consegnati al cliente all’interno di contenitori molto ingombranti realizzati in polistirolo. Nasce da qui il problema di avere dei supporti da fissare alla coperta della barca o catamarano su cui ancorare l’acquascooter e che consentono al contempo di poterlo prelevare facilmente per il suo utilizzo.

  1. NUOVI PRODOTTI CUSTOM E REPLICHE

Nautica 3D si occupa dello sviluppo e della realizzazione di prodotti ex-novo. Tra questi, ad esempio, una nuova tasca porta maniglia customizzata da personalizzare sia per colore sia per loghi o sigle o altro. Oppure, realizza repliche di pezzi ormai fuori produzione, come nel caso di questa puleggia, la cui progettazione è stata eseguita partendo dallo studio del prodotto usurato.

  1. KIT DIDATTICI

Infine, i Kit didattici per scuole vela, istruttori o ufficiali di regata. Trovate una descrizione della componentistica all’interno della pagina di Nautica 3D.


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche un regalo!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Knut Frostad - Nuovo presidente esecutivo di Henri-Lloyd

Un top manager e velista per Henri-Lloyd. Sarà la volta buona?

Henri-Lloyd è pronta a tornare un punto di riferimento nel mondo dell’abbigliamento da vela con la nomina a Executive Chairman (presidente esecutivo) di Knut Frostad. L’ex velista, norvegese, 56 anni, già direttore del consiglio di amministrazione di Monte Rosa Sports

Tre consigli per cambiare le vele alla tua barca

Le vele sono un po’ come il motore dell’auto, e quindi cambiarle può – a volte – fare veramente una grande differenza nelle prestazioni della barca. Tanto in crociera quanto, ovviamente, in regata. Le vele moderne possono beneficiare di materiali

Torna su

Registrati



Accedi