developed and seo specialist Franco Danese

FOTO Le fantastiche nove barche da 25 a 47 metri della Superyacht Cup di Palma

Campionato Italiano Altura: che spettacolo nel Maestrale toscano
24 giugno 2021
leasing nautico
Cosa cambia nel leasing nautico. Come risparmiare (e un po’ di chiarezza)
24 giugno 2021

Ci sono nove super barche “in passerella” a Palma di Mallorca, alle Baleari. Se siete in zona, vi consigliamo di fare un  salto a vederle con i vostri occhi. E’ iniziata l’edizione 2021 della Superyacht Cup di Palma, ormai classico appuntamento dedicato alla grande vela giunto al suo 25° anniversario.

Non solo barche uniche, dai 25 ai 47 metri di lunghezza, dei migliori cantieri mondiali (Nautor’s Swan, Baltic, Perini, Abeking & Rasmussen, Vitters, Green Marine, Royal Huisman…), ma anche celebri skipper come Murray Jones, Mike Sanderson, Tom Dodson, Bouwe Bekking, Peter Holmberg, tanto per citarne alcuni. Grandi nomi della vela oceanica e sportiva.

Vediamo quali sono, barca per barca, i giganti del mare che si sfidano alle Baleari.

I NOVE SUPERYACHT IN REGATA A PALMA

Aquarius

Il ketch con flybridge di 47 metri è un prodotto del design e della costruzione senza rivali di Perini Navi. Precedentemente Xasteria, ha subito un importante refit nel 2010 e sta facendo la sua seconda apparizione alla Superyacht Cup Palma dopo il suo debutto nel 2018.

Baiurdo VI

Dopo aver partecipato alla Superyacht Cup nel 2014, il 34 metri Baiurdo VI (ex-Arrayan II, progetto di Giles Vaton) è un gradito ritorno all’evento nel suo 25° anniversario. Dal cantiere Abeking & Rasmussen, lo sloop in alluminio custom ha combinato il comfort di crociera a lunga distanza e prestazioni a vela che la rendono vincente anche in regata.

Ganesha

Habitué della Superyacht Cup di Palma, lo sloop progettato da Dubois tira fuori prestazioni molto interessanti con la sua forma elegante e snella. Chiamato come il dio indù della saggezza e costruito da Vitters nel 2013, il 46 metri Ganesha ha un ponte pulito, un rig potente e prestazioni ottime.

Missy

Lunga e filante con un design a basso profilo a cura di Malcolm McKeon, il 33 metri Missy era originariamente destinato alla crociera “long range” ad alte prestazioni. La costruzione in fibra di carbonio leggera da parte di Green Marine, filiale di Vitters, nel 2016 è lo specchio a questa ambizione. In regata infatti è sempre tra le protagoniste: ha vinto subito una prova al suo debutto alla Superyacht Cup Palma nel 2019, raggiungendo il terzo posto nella Classe B.

Nilaya

L’elegante sloop in carbonio di 34 metri progettato da Reichel-Pugh combina prestazioni da “gran premio” con il comfort per una crociera ad alta velocità. Con un peso di sole 89 tonnellate, questo Baltic Yachts ha fatto un debutto vincente di classe alla Superyacht Cup Palma nel 2011 prima di tornare nel 2019, quando è arrivato seconda nella classe A, dietro al vincitore assoluto della Superyacht Cup Win Win.

Ravenger

Al suo debutto alla Superyacht Cup Palma, lo sloop di 43 metri di German Frers (ex-Sea Eagle) finalmente è in regata, cosa che il suo armatore desiderava da tempo. Impossibile non risconoscere, in mare, il grande yacht blu scuro costruito da Royal Huisman.

Scorpione

Un secondo yacht firmato Baltic Yachts – uno dei partner della Superyacht Cup Palma – è l’imponente Baltic 152 Scorpione (ex-Pink Gin): è stato visto l’ultima volta alla SYC nel 2018, quando la barca, progettata Judel-Vrolijk (46 metri di lunghezza) ha gareggiato nella classe Corinthian (ovvero senza professionisti a bordo, ottenendo una vittoria di prova.

Shamanna

Oltre al Ravenger, c’è un altro debutto alla SYC di Palma: lo Swan 115 (35 metri) Shamanna, progetto di German Frers: un riuscito mix di design, potenza e prestazioni, tutte in mostra sulla baia di Palma. Con una coperta “flush” e alta tecnologia, con un pozzetto di poppa ampio e due timoni, Shamanna potrebbe essere la barca da battere…

Umiko

Sempre dal tavolo Frers e dalla scuderia Nautor, il 25 metri Umiko è uno Swan 80. Anch’esso un nuovo arrivato alla regata di Palma, Umiko – che in giapponese significa figlio del mare – ha il potenziale per dare filo da torcere ai suoi rivali più grandi nelle giuste condizioni.

QUI PUOI SEGUIRE LA PALMA SUPERYACHT CUP

 


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche un regalo!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi