developed and seo specialist Franco Danese

Speciale Noleggio: in Croazia bellezza fa rima con sicurezza

Tipi di chiglia a confronto: moderna o vecchia scuola, quali sono le migliori?
10 giugno 2021
Ovni 370: la nuova entry level dei maghi dell’alluminio
10 giugno 2021

Cominciamo la rassegna dedicata al noleggio e alle vacanze in barca per l’estate 2021 parlando di una delle mete più amate dai diportisti italiani, la Croazia.

Destinazione vicina all’Italia e amatissima dai diportisti, la Croazia offre non solo tantissime unicità a chi cerca una vacanza in barca da sogno, ma anche elevati standard di sicurezza, a terra e in mare. La Croazia è una destinazione piena di vita e lo sanno bene i tantissimi marinai italiani che ogni estate la scelgono come meta prediletta per le loro vacanze in barca a vela. D’altronde, anche ben prima della pandemia, i nostri turisti hanno imparato che l’atmosfera invitante che si respira in Croazia e la sua ospitalità fanno sì che ogni turista si senta davvero a proprio agio e al sicuro.

Oggi ancora di più, in realtà, grazie anche all’attenzione riservata ai regolamenti e ai più elevati standard di salute e sicurezza in materia di Covid-19. Per la Croazia infatti la sicurezza – tanto degli operatori turistici quanto dei visitatori – è sempre stata e sarà sempre una priorità. Ecco perchè nel Paese il Ministero del Turismo croato ha introdotto un nuovo marchio, “Safe Stay in Croatia” (Soggiorno sicuro in Croazia), che viene assegnato alle aziende interessate del settore turistico per facilitare l’identificazione di destinazioni, alloggi, ristoranti, trasporti e attrazioni turistiche che hanno adottato standard globali di tutela di igiene e salute. Finora è stato un successo, essendo stato adottato da oltre 10.000 operatori turistici di tutta la Croazia.

Importante poi sottolineare che sia questo marchio che il marchio “Safe travels del World Travel and Tourism Council” (dato dall’ente mondiale WTTC) vengono assegnati gratuitamente per dimostrare che la Croazia è una destinazione ben preparata e sicura per i viaggiatori internazionali. Ma non basta: oltre a ciò l’Ente Nazionale Croato per il Turismo ha studiato come migliorare ancora tutti i protocolli e le informazioni utili per la tanto auspicata ripresa: ad esempio è stata lanciata, già nel 2020, la pagina web nella quale è monitorata quotidianamente la situazione epidemiologica in Croazia e dove sono aggiornate tutte le informazioni utili.

Inoltre, per assicurare ai turisti e ai diportisti un ingresso più facile in Croazia, con meno attese, ci si può già oggi registrare, e quindi pre-segnalare il proprio arrivo, sul portale dedicato e semplice da usare. Restando infine sul web c’è un altro importante sito da segnalare: si tratta di quello realizzato ad hoc, ovviamente anche in italiano, per permettere ai proprietari e agli usufruttuari di imbarcazioni di pagare la tassa di soggiorno in modalità on-line. Questa tassa di soggiorno per i diportisti, che finora veniva pagata nelle capitanerie portuali e nelle filiali, viene trasformata in pagamento totalmente elettronico, in linea con le raccomandazioni epidemiologiche.

Grazie a tutto questo grande lavoro e al tipico senso di accoglienza del popolo croato ecco allora che si può finalmente armare la propria barca è fare rotta nell’Adriatico verso la Croazia, attraversando uno dei uno dei mari più calmi e puliti del Mediterraneo. Che è il posto ideale sia per navigare a vele spiegate che per gettare l’ancora per scoprire innumerevoli baie e spiagge da sogno: basti pensare che davanti alla costa croata, lunga 6.278 chilometri, si stagliano ben 1.244 tra isole e isolotti, mentre nei tantissimi marina ben ridossati sono a disposizione dei diportisti migliaia di posti barca.

Le tappe da non perdere sono tantissime allora: come le magnifiche e solitarie isole dell’arcipelago delle Kornati, interamente protette da un Parco Nazionale, o come le più piccole ma altrettanto deliziose isole Elafiti. Senza dimenticare che navigando attraverso le coste e le isole della Croazia si possono sperimentare le abitudini della vita locale, immergendosi nelle viuzze delle pittoresche cittadine o visitando una delle numerose città storiche del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi