Guarda al salone digitale come sono cambiati i Jeanneau Sun Odyssey

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Quando il cantiere francese Jeanneau ha lanciato la nuova linea Sun Odyssey gli esperti sono rimasti stupiti positivamente dal coraggio di proporre qualcosa di nuovo nella progettazione e di accattivante nelle linee nuovissime.

Alla Milano Yachting Week – The digital boat show, nello stand di Jeanneau by 43° Parallaelo potrete ammirare la gamma completa dei tre nuovi modelli Sun Odyssey 2021 che partono con il 410 (m 12,35 di lunghezza fuoritutto) per proseguire con il 440 (m 13,00 di lunghezza fuoritutto) e terminare con il 490 (m 14,42 di lunghezza fuoritutto).

Perché sono così innovativi i Sun Odyssey 2021

Cos’ha di così innovativo la nuova gamma Jeanneau Sun Odyssey? Lo potete scoprire subito, visitando le barche in banchina alla Milano Yachting Week – The digital boat show dove trovate decine di barche dei migliori cantieri del mondo e di tutte le dimensioni, da 3 a 30 metri. Ecco una sintesi di quello che trovate sui nuovi modelli Jeanneau Sun Odyssey che sono progettati dall’archistar Philippe Briand.

Jeanneau Sun Odyssey 410 (12,35 x 3,99 m): spazio ed eleganza in soli 12 metri

Il Sun Odyssey 410 è il perfetto esempio di come si riesce a coniugare in una barca di 41 piedi comfort, prestazioni ed eleganza. Uno dei punti di forza è il salone che ha un’innovativa disposizione con cucina centrale che conviene vedere nelle foto che si trovano all’interno dello stand.

Non da meno sono gli spazi in coperta, dove il passaggio dal pozzetto alla prua è tutto su un unico livello, eliminando pericolosi passaggi. La carena, opera di Briand è potente e permette di raggiungere velocità a vela insospettabili.

Le manovre del Sun Odyssey 410 sono semplici e intutitive. Interessante è l’adozione del boma più basso del normale che facilità la raccolta della randa.

Scopri subito QUI il Sun Odyssey 410

Jeanneau Sun Odyssey 440 (13,00 x 4,29 m): il punto di riferimento dei 13 metri

Il Sun Odyssey 440 è oggi il punto di riferimento dei 13 metri da crociera veloce. Vi stupirà l’abitabilità e l’intelligente sfruttamento degli interni, che lo rendono una barca con dimensioni che sembrano nettamente superiori alla sua reale lunghezza. Il merito è anche della larghezza della barca di ben 4,29 metri che si prolunga sino a poppa estrema, aumentando lo spazio delle cabine poppiere e del pozzetto. Vi conviene guardare con attenzione le foto degli interni del Sun Odyssey 440 dove si capisce la qualità dei materiali e quali sono le soluzioni ingegnose. Anche in questo modello Sun Odyssey gli spazi in coperta sono generosi e c’è l’ingegnoso passaggio da prua a poppa tutto su un unico livello, eliminando pericolosi passaggi. In più le sponde del pozzetto si possono abbattere dando vita a delle strepitose chaise longue prendisole. Anche questa carena è opera di Briand, come nel 410 è potente e permette di raggiungere velocità a vela insospettabili. Le manovre del Sun Odyssey 440 sono ottimizzate per un uso da parte anche di una sola persona.

Scopri subito QUI il Sun Odyssey 440

Jeanneau Sun Odyssey 490 (14,42 x 4,49 m): il piccolo superyacht di 14 metri

Il Sun Odyssey 490 si può classificare come un vero piccolo superyacht. Vi basta guardare la linea slanciata, le foto degli interni e della coperta per capire perché si può definire così. Vi sveliamo un segreto, Philippe Briand che ha progettato anche questa barca, è uno dei più importanti designer di superyacht del mondo. In questa barca ha mutuato tutte le comodità e i dettagli estetici propri di barche maxi. Vi conviene guardare con attenzione le foto degli interni del Sun Odyssey 490 per rendervene subito conto. Anche in questo modello Sun Odyssey c’è l’ingegnoso passaggio da prua a poppa tutto su un unico livello, eliminando pericolosi passaggi. La poppa è una vera terrazza sul mare che permette di allungare la barca in rada. Anche questa carena è opera di Briand, come nel 410 e 440 è performante e permette di mantenere medie di velocità a vela e a motore altissime. Anche le manovre del Sun Odyssey 490 sono ottimizzate per essere usate da un equipaggio ridotto.

Scopri subito QUI il Sun Odyssey 490

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su