I segreti della barca più grande del mondo di mister Amazon

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

jeff bezosLa barca a vela più grande del mondo arriverà entro il 2025 e l’armatore sarà l’uomo più ricco del mondo, il 57enne Jeff Bezos maggiore azionista e CEO di Amazon che ha un patrimonio di 177 miliardi di dollari. Sarà lunga 127 metri, costerà 500 milioni di dollari, avrà tre alberi.

Il tender sarà lungo 30 metri dove atterrerà l’elicottero che non può atterrare sulla barca “madre” perché gli alberi non lasciano spazio all’eliporto.

Trenta nodi a vela per 3.000 tonnellate

La nuova barca di Bezos avrà tre ponti e sarà costruita dal cantiere olandese Oceanco in acciaio e carbonio, velocità massima a vela oltre 30 nodi e a motore 18 soli nodi, peso di oltre 3.000 tonnellate. Saranno solo 6, al massimo 7, le cabine con una suite armatoriale posizionata a prua che equivale ad un appartamento di almeno 250 metri quadrati. Altrettanto mostruosa la superficie velica stimata in 3.500 metri quadrati.

Il Black Pearl

Si ispira al Black Pearl

Le indiscrezioni del progetto, che ha il nome in codice Y721, dicono che si ispirerà al tre alberi Black Pearl di 106,70 metri (nella foto in alto e sopra), varato nel 2018 dallo stesso cantiere su progetto dei designer Ken Freivokh e gli italiani Nuvolari Lenard, con linee d’acqua di Dykstra Naval Architects.

L’incredibile piano velico della barca di Bezos

Come farà una barca di 127 metri a reggere un piano velico così imponente?

Il piano velico Dyna Rig

Il segreto del successo si chiama Dyna Rig System. Il Dyna Rig è stato inventato da Wilhelm Prölss negli anni ‘60. Il DynaRig che è stato montato con successo su Black Pearl, funziona con alberi rotanti indipendenti con attrezzatura velica autoportante (non c’è sartiame).

Willhelm Prolss, inventore del Dyna Rig

Ogni albero sostiene sei pennoni che, a differenza di un albero convenzionale, hanno una curvatura preimpostata del 12%. Le quindici vele quadrate sono posizionate tra i pennoni in modo tale che quando sono issate non ci sono spazi vuoti tra un albero e l’altro, così da agire come un’unica ala.

Le vele sono avvolgibili e vengono immagazzinate nell’albero, possono essere issate in sei minuti da potenti motori elettrici. La regolazione delle vele avviene ruotando gli alberi. Poiché non c’è sartiame, gli alberi e i pennoni possono essere ruotati sino a far navigare la barca anche di bolina stretta.

La prima barca che ha installato il Dyna Rig System è stato nel 2006 Maltese Falcon costruito dal cantiere italiano Perini Navi, oggi in fallimento.

Lauren Sanchez

Un regalo per la fidanzata

Il gossip delle riviste americane dicono che l’idea di realizzare la barca a vela più grande del mondo sia venuta alla fidanzata di Jeff Bezos, la 51enne Lauren Sanchez di professione anchor televisiva e imprenditrice, dopo una vacanza in barca in Spagna a bordo della barca a vela con la stilista Diane Von Furstenberg.

 


PARTECIPA DA PROTAGONISTA ALLA PIU’ GRANDE REGATA VIRTUALE DEL MEDITERRANEO!

Il 15 maggio inizia la grande avventura: 4.600 miglia in Mediterraneo in solitario, decine di migliaia di iscritti, su barche velocissime di 100 piedi… Ti colleghi quando vuoi, la barca la manovri con il tuo device e quando non ci sei va da sola. Chiunque può partecipare, gratis. Benvenuto alla TAG Heuer VELA Cup Med Odyssey.

Se ti registri con questo form alla TAG Heuer VELA Cup Med Odyssey, oltre a concorrere agli oltre 50 premi in palio:

  • il tuo nome sarà pubblicato sul numero di luglio del Giornale della Vela nel grande reportage sulla THVC Med Odyssey
  • puoi essere selezionato per partecipare alle dirette web con i nostri speaker dal 15 al 31 maggio

Accetto la Privacy Policy


Fatto? Ora iscriviti subito alla TAG Heuer VELA Cup Med Odyssey!

[button title=”ISCRIVITI GRATIS” link=”https://www.virtualregatta.com/en/offshore-game/” target=”_blank” align=”center” icon=”” icon_position=”” color=”red” font_color=”” size=”4″ full_width=”” class=”” download=”” rel=”” onclick=””]

 

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su