Roma per Tutti: Kuka 3 in testa a Ventotene, Scheggia sulla scia

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>
Pietro D’Alì al timone di Kuka 3

Si sta rivelando molto dura l’edizione 2021 della Roma per Tutti per Due, con un meteo che non sembra essere clemente con la flotta. Bolina, tanta bolina con onda formata, da ieri è questo il menù che stanno affrontando le barche ma i dispetti del meteo non sembrano essere finiti, anzi.

A guidare le danze in tempo reale, nella Per Tutti, come previsto c’è il Cookson 50 Kuka 3 di Franco Nieggeler, che ha ormai passato il cancello di Ventotene e continua a bordeggiare verso sud. Questi gli aggiornamenti ricevuti dall’equipaggio durante la notte:

La partenza da Riva di Traiano

“Bella partenza di Franco da Riva di Traiano con 20+ nodi e onda formata, il vento fino ad ora ha ceduto solo pochi nodi e siamo ancora con J3 mentre ci avviciniamo ad Anzio. il morale è alto e siamo tutti contenti di essere tornati in mare…2.20 am vento calato sui 10 nodi, ma anche il mare più caldo con onda lunga quasi al traverso sul bordo mure a dritta. Kuka 3 corre veloce verso il cancello di Ventotene ormai di fronte a noi in questa notte senza luna dopo un paio di scrosci di fronte al Circeo. I turni sono regolari, il morale alto e il tè caldo aiuta in questa prima notte in mare”. Ringraziamo Lamberto Cesari che da bordo di Kuka 3 ci aggiorna su quello che succede in testa alla regata.

A inseguire Kuka c’è lo Swan 42 Scheggia di Nino Merola, autore fino ad ora di un ottima regata e chiaramente in corsa per la classifica in tempo compensato. Più staccato il terzetto composto dal Comet 45 Libertine, dallo Swan 48 Mia, entrambe nella categoria Per Due, e dall’X-442 Muzyka 2, che stanno iniziando a perdere terreno dalle due barche di testa.

Dicevamo dei capricci del vento. Gradualmente lo scirocco di queste ore andrà calando, e sarà importante navigare abbastanza a est per restare nel flusso discendente e fare avvicinamento verso il gate di Lipari. Alle Eolie, che i primi dovrebbero approcciare all’alba di domani, il vento sarà molto leggero e anticiperà la rotazione a maestrale. Il nordovest entrerà abbastanza intenso, anche oltre i 30 nodi, e la risalita di bolina si prevede decisamente dura per tutta la flotta e non solo per i primi.

TRACKING QUI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Omicidio nautico

Omicidio nautico, presto sarà legge. Ecco le pene

Omicidio nautico, presto il reato sarà legge. Il Senato ha approvato nella seduta n.34 del 31 Gennaio 2023, quasi all’unanimità, la procedura abbreviata per l’approvazione del disegno di legge atto a introdurre il reato di omicidio nautico. Ecco di cosa

Torna su