developed and seo specialist Franco Danese

Ciao Luigi Chiozza, velista che annusava il vento

Coppa America: Luna Rossa lotta con i denti, ma Team New Zealand fa il 6-3
16 marzo 2021
swan 56
BARCHE USATE Vendono tre Swan 56 da leccarsi i baffi
16 marzo 2021

luigi chiozzaI veri liguri, si sa, parlano poco, sono schivi e odiano mettersi in mostra. Di questa pasta ruvida era fatto Luigi Chiozza, uno dei più grandi velisti liguri che se n’è andato nella sua Cogoleto a 89 anni.

luigi-chiozzaFenomeno sull’allora classe olimpica Flying Dutchman era passato dagli anni ’70 alle barche cabinate d’altura dove divenne timoniere e membro dell’equipaggio delle barche di Giorgio Carriero, i mitici Mandrake e il Viola (nelle foto Chiozza al timone di entrambe le barche). Il suo punto forte? Annusava il vento e con le arie leggere era imbattibile. Suo compagno d’equipaggio e grande amico sino alla fine un altro velista mitico ligure, Giorgio Zolezzi che lo ricorda così:

Buon vento Luigi.

Abbiamo condiviso tanti bei momenti di vela, in bonaccia e in condizioni impegnative, sempre con la stessa passione e sulla stessa barca: il Mandrake. A cominciare dalle nostre prime regate e poi le Settimane di Alassio, i Campionati Italiani, le Giraglia, le Sardinia Cup e, infine, anche l’Admiral’s Cup. Sempre sorridente e disponibile, eri benvoluto da tutti, velisti e non, sia per le tue doti di timoniere che per il tuo buon carattere. Mi mancheranno i nostri momenti di “rimembranza” telefonica quando, tornando al passato, riuscivo a farti sorridere ricordandoti qualche tua intuizione alla ricerca del vento giusto.

Ciao Luigi, naviga sereno.

Giorgio Zolezzi

1 Comment

  1. Luca ha detto:

    Fiero di te nonno! ♥️⛵️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi