developed and seo specialist Franco Danese

Velista dell’Anno TAG Heuer 2021 – Epic 30 th Edition thriller! Più di 50.000 voti, dodici nomi per dieci posti!

Gianni-Agnelli-in-barca
Gianni Agnelli, il padre nobile della Coppa America, nel ricordo di Lapo Elkann
15 marzo 2021
Arriva Nauticoncept, la app che fa tutto per la barca
15 marzo 2021

velista dell'annoCi stiamo avvicinando alla fine della seconda, caldissima fase del Velista dell’Anno TAG Heuer 2021 – Epic 30th Edition. Tra due giorni, mercoledì 17 marzo alle ore 12, si chiuderanno i voti per il premio più prestigioso della vela italiana e i primi 10 candidati più votati dal pubblico entreranno in finale. La bagarre è pazzesca, come già era successo nelle scorse edizioni la seconda fase sta regalando emozioni, con ben 12 candidati pienamente in gara per soli 10 posti. 

Ripercorriamo brevemente che cosa è accaduto: nella prima fase (15 febbraio – 5 marzo) vi abbiamo chiesto di votare da un “listone” di 100 candidati che quest’anno, ricorrendo il 3oesimo anniversario del Velista dell’Anno TAG Heuer, comprendeva sia velisti che ci hanno fatto sognare nella passata stagione che miti della vela degli ultimi 30 anni. Dopo 33.200 voti, hanno passato il turno in 30. E ora (siamo già a più di 50.000 voti) ne resteranno soltanto dieci.

VOTA SUBITO IL TUO VELISTA DELL’ANNO

Prima di andare a vedere la classifica, vi ricordiamo che, da regolamento, potete assegnare un massimo di tre voti distribuiti come preferite (tutti e tre a un candidato, oppure su più candidati). Per motivi di sicurezza, vi verrà richiesto l’inserimento della mail. In caso di situazioni a pari merito al decimo posto, i candidati a pari voti passeranno il turno. Abbiamo inoltre un team di tecnici che monitora costantemente il flusso di voti (e che flusso!) ed elimina i voti “sospetti” (indirizzi di posta elettronica ripetuti, indirizzi IP ripetuti, mail inesistenti, etc).

TANTI CANDIDATI IN UNA MANCIATA DI VOTI!

Vediamo come stanno andando le votazioni e chi è in testa (numeri delle 14.40 del 15 marzo): i candidati sono veramente “appiccicati” e tutto può succedere! Grandissimo boom per i ragazzi di Luna Rossa (stanno arrivando un sacco di voti anche dalla Nuova Zelanda, a conferma che stanno simpatici pure ai kiwi!), il loro “boss” Patrizio Bertelli e, sull’entusiasmo della Coppa America, anche per il timoniere del Moro di Venezia Paul Cayard. In testa, tranquillo (per adesso) Simone Camba. A ridosso dei qualificati, due giovanissimi: Rebecca Geiger e Domenico Lamante, pienamente in gara.

VOTA SUBITO IL TUO VELISTA DELL’ANNO

1. SIMONE CAMBA – 5571 VOTI

Con la sua associazione New Sardiniasail Simone Camba, poliziotto che utilizza la vela come mezzo di recupero e riscatto sociale. Ragazzi con problemi giudiziari o familiari, migranti, poveri. Lui fa di tutto per trasformarli in marinai e dar loro un futuro.

2. FRANCESCO BRUNI – 3901 VOTI

Il timoniere di Luna Rossa è uno dei velisti italiani in attività più completi, eclettici e titolati: in 30 anni di carriera sportiva ha al suo attivo 7 titoli Mondiali, 5 Europei e 15 Nazionali in varie classi, dal Laser all’altura, dalla Star al 49er ed è stato primo nel ranking mondiale ISAF di Match Race nel 2011.Ha partecipato a tre olimpiadi ed è vicecampione del mondo nella classe Moth. Questa è la sua quinta America’s Cup, la quarta con Luna Rossa…

3. MARTA MAGNANO – 3895 VOTI

Seguitissima sul web, a gennaio del 2019, all’età di 28 anni, ha deciso di fare il grande salto e trasferirsi a vivere a bordo di Churingas, barca a vela di 10 metri, trasformandola nella sua “barca dolce barca” con cui girare il mondo. Che testimonial per la vela!

4. PIETRO SIBELLO – 3886 VOTI

Il randista dell’AC 75 Luna Rossa, Velista dell’Anno 2010, è un campione indomito. Con il fratello Gianfranco è stato il più bravo interprete della classe 49er in Italia. Nel 2008 si è visto “strappare” dal collo il bronzo olimpico per una vera e propria scorrettezza perpetrata da un equipaggio avversario e non sanzionata dai giudici di regata, nel 2012, anno nel quale avrebbe dovuto prendersi la rivincita a Londra, un angioma gli ha impedito di partecipare alle Olimpiadi. Ma si tratta di un campione indomito, che ha sempre saputo rialzarsi e superare le difficoltà. E ora ci fa sognare in Coppa America.

5. ANDREA BALDINI – 3766 VOTI

Il “Principe”, così è chiamato il più veloce windsurfista italiano. Campione europeo windsurf speed nel 2009, è stato il primo “paisà” a planare a oltre 40 nodi di velocità sulla sua tavola. Oggi è il creatore ed organizzatore dell’evento Prince of Speed, dove vince chi va più veloce in condizioni di vento forte e mare piatto, sui 500 metri e sul miglio nautico.

6. PATRIZIO BERTELLI – 3701 VOTI

La magnifica ossessione dell’imprenditore si chiama Coppa America e fa bene alla vela italiana. Giunto alla sua sesta sfida con Luna Rossa, è l’uomo che può ancora farci sognare, a distanza di oltre 20 anni dalla sua prima esperienza in America’s Cup.

7. PAUL CAYARD – 3652 VOTI

L’unico Velista dell’Anno non italiano fu Paul Cayard, mitico timoniere americano del Moro di Venezia di Raul Gardini, che arrivò a giovarsi i la Coppa America nel 1992. Starista di assoluto livello (campione mondiale nell’88), ha trionfato con la squadra italiana all’Admiral’s Cup del ’95 e alla Whitbread (oggi conosciuta come Volvo Ocean Race) del ’97 al comando della svedese EF Language. Oggi si è tagliato i suoi famosi baffi, ma è sempre fortissimo sui campi di regata.

8. LUCA BASSANI – 3641 VOTI

Luca Bassani ha “reinventato” la nautica a partire dal 1989, portandola a livelli di comfort e di easy sailing fino ad allora impensabili. I suoi Wally hanno settato nuovi standard: andare in barca deve essere prima di tutto semplice. Come dice lui, “l’eleganza viene di conseguenza”.

9. GIANCARLO PEDOTE – 3626 VOTI

Una vita per la vela, la sua. Sacrifici e duro lavoro, gli ottimi risultati alla Mini Transat (quarto e secondo posto), il grande ottavo posto al Vendée Globe da poco concluso (nessun italiano ha fatto meglio di lui). Il marinaio fiorentino, Velista dell’Anno 2016, è un esempio: se vuoi, puoi.

10. MAX SIRENA – 3622 VOTI

Non puoi dire Luna Rossa senza Max Sirena. Max è alla sua settima partecipazione all’America’s Cup (e ne ha vinte due, con gli americani e i neozelandesi). Con il team Luna Rossa del suo amico Patrizio Bertelli ha partecipato alle sfide del 2000, vincendo la Louis Vuitton Cup, e del 2003 e 2007 nel ruolo di aiuto prodiere. È diventato quindi Skipper e Team Director di Luna Rossa nella campagna per la 34esima America’s Cup, tenutasi a San Francisco nel 2013. Oggi, sempre nel ruolo di Skipper e Team Director, è alla guida del team Luna Rossa Prada Pirelli nella sfida per la 36esima America’s Cup.

Ancora in gara, a questo punto, all’undicesimo e al dodicesimo posto, Rebecca Geiger (3582 voti) e Domenico Lamante (3506 voti). Gli altri candidati sembrano essersi piuttosto attardati!

VOTA SUBITO IL TUO VELISTA DELL’ANNO

QUI IL REGOLAMENTO E LE DATE DEL VELISTA DELL’ANNO TAG HEUER 2021 – EPIC 30TH EDITION

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi