VIDEO Le differenze tra i foil di New Zealand e Luna Rossa spiegate dal prof

foilPrendetevi un po’ di tempo, un taccuino e una matita e cliccate sul video qui sotto. In questa puntata del Giornale della Coppa seguite Elio Somaschini, professore di fisica, inventore, velista italo-brasiliano che ormai è tra gli esperti più amati del web, nella sua “lectio magistralis” sui foil. E sulle differenze tra le appendici di Team New Zealand, il defender della 36ma America’s Cup e dello sfidante Luna Rossa.

Come funzionano, come si comportano a seconda del vento, quali sono i loro punti forti e i punti deboli. Chi avrà indovinato le scelte progettuali? Somaschini sembra avere le idee chiare…

Che dono, quello di Elio, che è in grado di spiegare con parole semplici concetti più che “ostici”! Buona visione!

I SEGRETI DEI FOIL DI TEAM NEW ZEALAND E DI LUNA ROSSA


SEGUI LIVE LE REGATE DI LUNA ROSSA!

QUI TROVI TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLA COPPA AMERICA E SU LUNA ROSSA

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “VIDEO Le differenze tra i foil di New Zealand e Luna Rossa spiegate dal prof”

  1. E c’è il quarto elemento per cui possiamo ben sperare.
    È un elemento strategico sempre presente durante tutta la regata, sempre attivo. È il boma.
    Ormai TNZ non lo potrà più modificare e se ne può parlare pubblicamente.
    LR ha progettato un boma che lavora stando sotto coperta, coperto da una carenatura solidale alla coperta. La randa può essere sfruttata e modellata fino all’ultimo cm. utile.
    Non ha una grembiala moscia.come le altre barche.
    Risultato per me evidente 2° guadagnati in bolina a ogni bordo, VMG strepitosamente vantaggiosa. Basta guardare attentamente le regate con Ineos.
    Ricordate la bomata che ha stordito Ben Ainsley ?
    L’ unico svantaggio si ha dopo l’arrivo: mentre gli altri equipaggi trovano una comoda seduta sul boma il nostro equipaggio si deve arrangiare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Ice 62 Targa (17m), la sportiva che si veste da blue water

Al Cannes Yachting Festival erano numerose le anteprime mondiali lanciate dai cantieri del settore vela. A rispondere presente all’appello delle novità è stato anche Ice Yachts, che ha lanciato un aggiornamento del suo 62 piedi, ovvero l’Ice 62 Targa, un

Torna su