Il nuovo Dufour 470 è in acqua, terzo nuovo modello in un anno. FOTO

Dufour prosegue senza sosta nel processo di rinnovamento della nuova gamma. Ad andare in acqua è stata la seconda delle tre novità che il cantiere ha presentato dopo l’acquisizione da parte di Fountain Pajot, stiamo parlando del Dufour 470 (le altre due novità sono il Dufour 530 già in acqua e il nuovo 61 in arrivo): alla Milano Yachting Week – The Digital Boat Show lo trovate esposto alla nello stand di Race Nautica.

Nell’ultimo anno il cantiere francese sta ripensando, e razionalizzando la sua linea. Non ci sono più le due gamme separate, la Performance e la Grand Large, ma un unica linea con la possibilità di personalizzare la barca in base alle proprie esigenze. La novità estetica rilevante è nei volumi di prura, leggermente svasati in prossimità della coperta, per donare alla barca un look più moderno e sportivo.

Il Dufour 470 combina sia il know-how di Dufour che il desiderio di innovazione del marchio. Questo modello, in linea con il suo predecessore, gode del DNA del cantiere e allo stesso tempo offre un tocco di modernità. Come già accaduto con il 530, la barca sarà disponibile in tre versioni perché il cantiere ha eliminato la divisione tra linea Performance e linea Grand Large, optando per un unico scafo declinabile in versioni differenti.

Versione Easy

La versione “Easy” è destinata a proprietari e agli amanti del charter alla ricerca di semplicità e comfort. Anche perché, come già sul 530, il piano di movimento in coperta permette una grande mobilità e una ritrovata ergonomia.

Versione Ocean

La versione “Ocean” si adatta perfettamente ad un uso armatoriale, grazie soprattutto a un layout di coperta con le manovre posizionate a ridosso della timoneria, per garantire la massima facilità di gestione anche in caso di navigazione con equipaggio ridotto.

Versione Performance

Versione Performance

La versione “Performance” è ideale per gli amanti della navigazione a vela pura e per i regatanti. Con i suoi sei winch maggiorati, il punto di scotta della randa spostato a poppa e l’equipaggiamento “Performance” per il piano velico, questo modello si trasforma in uno scattante cacciatore di brezze.

Un allestimento interno in tre versioni

Il Dufour 470 è disponibile in quattro allestimenti interni. Ogni velista troverà quello che cerca, sia che navighi con un equipaggio numeroso o ridotto. Previsto il classico layout a 3 cabine, quello a 4+cabina marinaio o a 4 senza o a 3 con cabina marinaio.

Lungh. f.t. 14,85 m

Lungh. gall. 13,99 m

Largh. 4,74 m

Immersione 2,25 m

Disloc. 13.200 kg

SCOPRI IL DUFOUR 470 ALLA MILANO YACHTING WEEK


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su