developed and seo specialist Franco Danese

Vendée Globe: Dalin è a Finisterre, parte la volata finale

Buon compleanno Amerigo Vespucci, icona italiana
26 gennaio 2021
Otto barche “piccole ma grandi” da 2 a 12 metri che sono il top
26 gennaio 2021

Charlie Dalin

Charlie Dalin è a Capo Finisterre, Apivia è quindi la prima barca pronta a percorrere nel senso inverso, rispetto allo scorso novembre, il Golfo di Biscaglia. Sono ore di grande tensione e attesa al quartier generale del Vendée Globe a Les Sables d’Olonne. Mai nella storia della regata/giro del mondo si era assistito a un finale simile e così incerto.

Rispetto alla giornata di ieri qualcosa però è cambiato. La leadership di Dalin sul foiler Apivia appare un po’ più solida, non c’è dubbio ormai che il classe 1984 da Le Havre sia di gran lunga il migliore degli skipper di testa per quanto riguarda le traiettorie e il navigare in fase con il vento, come ha dimostrato durante tuta la regata e come visto in queste ore nella risalita del Portogallo. Potrebbe però non bastare, perché Dalin deve mettere poco più di 6 ore tra se e Boris Herrman, e poi 10 su Bestaven. Sono questi i tempi degli abbuoni, e se Dalin vuole vincere il Vendée Globe dovrà fare i conti con questi numeri. Il più pericoloso degli skipper che beneficeranno dell’abbuono sembra essere decisamente Boris Herrmann, adesso staccato di 82 miglia. Bestaven invece è lontano 295, non va considerato fuori dai giochi anche se l’opzione nord che ha scelto non è ancora chiaro se sarà vantaggiosa o meno. Al momento sembra da podio ma non in lotta per la vittoria Louis Burton, che non avendo abbuoni di tempo può solo pensare di raggiungere e superare Dalin nello sprint finale.

Buon momento per Giancarlo Pedote, che sta facendo un ottimo avvicinamento, ancora fianco a fianco con un indomabile Damien Seguin. Prysmian è a 824 miglia da Les sables e sul bordo al lasco stretto dovrebbe riuscire a superare nuovamente il suo rivale diretto. Appare ormai chiaro come la barca di Pedote soffra molto le andature in poppa piena, dove Seguin sembra decisamente più veloce.

Per conoscere il vincitore del Vendée 2020-2021 serviranno ancora circa 24 ore o poco più. Ma non è detto che basteranno.

Mauro Giuffrè

TRACKING

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi