developed and seo specialist Franco Danese

Vendée Globe: l’attacco al potere di Louis Burton

Matteo Miceli e Mario Girelli
Ventotene-Cartagine a vela in meno di 31 ore. Miceli & Girelli sfidano Mura!
3 dicembre 2020
Covid 19, il salone di Düsseldorf (il più grande al mondo) slitta ad aprile
3 dicembre 2020

Bureau Vallée di Louis Burton, ex Banque Populaire vittoriosa al Vendée 2016, è lei la indiscussa protagonista delle ultime ore.

Altri due foil danneggiati, questa volta la sfortuna della collisione (accertata) con degli UFO è toccata a Samantha Davies e Sebastien Simon, fra l’altro entrambi hanno urtato gli oggetti non identificati più o meno nella stessa zona. I due skipper, rispettivamente con Initiatives Coeur e Arkea Paprec, si sono diretti a nord, lontani dalla zona più ventosa della depressione per valutare i danni. Non è chiaro se riusciranno a proseguire o meno.

Il foil di dritta di Arkea Paprec danneggiato seriamente dalla collisione con un Ufo nelle ultime ore. Si nota la strisciata nella parte anteriore che non lascia dubbi sull’origine dell’avaria.

Ma la cronaca deve tornare forzatamente alla regata, perché  nei 4o Ruggenti sta succedendo qualcosa di molto significativo ai fini della classifica. Il leader Charlie Dalin su Apivia ha paura, e non fa fatica ad ammetterlo: “Devo frenare la mia barca…Mi ritrovo a cercare il pedale del freno. Lo stato del mare nell’Oceano Indiano, è davvero quello che limita la mia velocità. A volte la barca accelera nel surf e andiamo a 28-30 nodi di velocità e non si sa come va a finire. È un modo davvero strano di pensare e non ho mai dovuto farlo prima nella mia carriera di regatante”

Charlie Dalin

Chi invece sembra averne meno e andare all’attacco da giorni è Louis Burton su Bureau Vallée, secondo e a 175 miglia dal leader dopo averne recuperate oltr 300. Il francese è in pieno furore agonistico da 40 Ruggenti e lo immaginiamo quasi con Highway to Hell degli AC/DC sparata ad alto volume nell’abitacolo del suo Imoca.

Louis Burton

Ormai da giorni è la barca più a sud della flotta, se gli altri ogni tanto scalano verso nord per evitare il vento più forte lui prosegue quasi imperterrito verso est, sempre con il migliore VMG. Una prova di forza e di coraggio non indifferente per il ragazzo che ha soli 35 anni, già due Vendée alle spalle di cui uno non terminato e l’ultimo finito in settima posizione. Burton fra l’altro non naviga su una barca qualsiasi, ma sull’ex Banque Populaire VIII che fu di Armel Le Cleac’h, la barca che vinse il giro edizione 2016-2017. Burton non sta facendo un attacco alla cieca, se la sua rotta è molto “aggressiva”, si nota come le velocità calino quando Bureau Vallée attraversa zone con vento e mare importanti, segno che lo skipper sta dosando le forze della barca pur in un contesto decisamente offensivo da un punto di vista tattico.

La posizione di Louis Burton e le medie nelle ultime ore. Si nota come la sua traccia ormai da giorni sia quella più a sud e gli sta portando un grande recupero.

Giancarlo Pedote e Prysmian Group hanno poggiato un po’ verso nord, nell’ottica invece di evitare decisamente la parte più brutta della depressione e posizionarsi ai margini del fronte. Giancarlo prosegue in maniera coerente la sua regata, fatta di una strategia chiara: andare molto veloce quando c’è poco mare, frenare decisamente quando l’onda sale per non correre rischi di problemi al suo Imoca. Una strategia che lo posiziona al decimo posto, a 538 miglia da Charlie Dalin.

Chi avrà ragione nel Southern Ocean? La “sfacciataggine” di Louis Burton o le leggittime paure di Charlie Dalin e Giancarlo Pedote? La risposta si trova nei 40 Ruggenti e la scopriremo presto.

Mauro Giuffrè

TRACKING

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi