PROVATA. Grand Soleil 44, quando le prestazioni contano. FOTO e VIDEO

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

© Borlenghi

Un progetto ambizioso, una barca che vuole dichiaratamente vincere in regata pur senza tradire l’utilizzo in crociera. Potremmo riassumere così il nuovo Grand Soleil 44.

L’obiettivo del progettista Matteo Polli, all’esordio con il Cantiere del Pardo, era quello di creare una barca efficiente in un ventaglio ampio di condizioni meteo e performante anche in situazione complesse come come quelle definite “choppy”, ovvero l’onda corta. Il risultato è una barca dall’estetica chiaramente sportiva, con alcune “firme” stilistiche tipiche di Grand Soleil (la tuga in particolare) e altre caratterizzate dall’interpretazione che il progettista ha fatto dei regolamenti come la poppa alta sull’acqua.

© Borlenghi

La barca è stata pensata per le regate a rating, quelle ORC in particolare, e la firma stilistica di Polli si nota in tanti elementi: già all’ormeggio si vede come la barca quando è piatta ha una superficie bagnata abbastanza ridotta con prua e poppa, soprattutto il ginocchio, alte sull’acqua e volumi che andranno in immersione man mano che la barca inizierà a sbandare con l’aumento del vento, come abbiamo potuto constatare anche durante la prova.

© Borlenghi

Una barca dotata comunque anche di volumi importanti, definiti dalla larghezza e dal bordo libero, questo per evitare di avere una filosofia orientata solo alla regata ma che possa garantire la comodità che serve in crociera, anche grazie agli interni firmati da Nauta Design.

Verrà prodotta in due versioni, la Performance e la Race, che non avranno alcuna differenza da un punto di vista costruttivo. Si differenzieranno invece  per il piano velico, per il layout delle manovre, e per le differenti opzioni di chiglia.  Sei winch per la Race, 4 per la Performance posizionati a ridosso della timoneria e con la possibilità di attrezzarla anche con fiocco autovirante. All’interno la Race ha in dinette degli spazi di stivaggio più ridotti per contenere il dislocamento generale.

A VELA

Confortevole. Questa è la prima sensazione che abbiamo sentito al timone del Grand Soleil 44. Dove confortevole in questo caso è l’impressione di timonare con semplicità una barca performante. Le condizioni della nostra prova vedevano un vento intorno ai 12 nodi di reale, leggermente rafficato. Abbiamo navigato sia di bolina con randa e fiocco, che al traverso/lasco sotto Code Zero.

© Borlenghi

Al timone la barca è precisa nelle correzioni e sotto raffica sbanda gradualmente fino ad appoggiarsi al ginocchio di poppa, a quel punto l’inclinazione della barca  si arresta o aumenta in maniera ancora più lenta, restituendo una grande sensazione di stabilità, e accellerazione, non appena la lunghezza al galleggiamento aumenta. Particolari che ci danno l’idea di un progetto complessivamente equilibrato.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Lunghezza scafo: 13,40 m
Baglio massimo: 4,30 m
Pescaggio: 2,60 m (2,40 – 2,80 opt.)

Dislocamento: 9.000 kg
Zavorra: 3.000 kg

www.grandsoleil.net

LA PROVA COMPLETA DEL GRAND SOLEIL 44, CON I NUMERI DELLE PERFORMANCE A VELA, GLI INTERNI E TUTTI I DETTAGLI DELLA BARCA, SUL NUMERO CARTACEO DI DICEMBRE/GENNAIO DEL GIORNALE DELLA VELA

Mauro Giuffrè

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo anche due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

 

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Quattro “nuove” mitiche Classic Boat da 13.6 a 16 metri

Le Classic Boat di valore storico by Giornale della Vela non smettono mai di aggiornarsi! In quest’ottica, anche grazie ai vostri suggerimenti, sono arrivate 19 nuove barche, 19 nuove Classic Boat da celebrare e valorizzare.  Abbiamo ormai superato la quota

Le Isole Spalmadori in Croazia (foto di Boris Kacan)

Natanti all’estero, ora si può. Come fare, cosa serve

Natanti all’estero, ora si può! Con la nuova legge,  gli armatori di natanti (unità sotto i 10metri non immatricolate) potranno esibire un nuovo documento riconosciuto dallo stato Italiano, che attesta la proprietà e la nazionalità italiana della barca senza bisogno

Registrati



Accedi