developed and seo specialist Franco Danese

Addio bozzello! L’anello girevole low-cost esiste e lo fanno in Italia

Così ho navigato 1000 miglia di bolina in oceano (con un 9 metri vecchio 50 anni)
27 ottobre 2020
PROVATA. The Forty Two, la barca fuori dal coro. FOTO
28 ottobre 2020

sectorArriva un altro “gioiellino” Made in Italy in casa Antal, l’azienda padovana specializzata in attrezzatura di coperta. A 12 anni dal lancio del primo “low friction ring”, è nato Sector, il nuovo anello girevole con inserto mobile, di piccole dimensioni e basso peso.

Il range completo di prodotti comprende 4 modelli con SWL (Safe Working Load, ovvero il regime in cui l’anello lavora in sicurezza, pari a 1/3 del carico di rottura) da 1 a 3,8 tonnellate.

Ridurre i costi

Ci racconta Giulio Eusepi, Techcnical Sales Engineer di Antal: “Il nostro obiettivo principale è stato ridurre al minimo costi, peso e complicazioni. Riguardo al prezzo, direi che la missione è stata compiuta. Il prodotto ha costi di produzione relativamente contenuti. Si tratta di tornire gli anelli e stampare qualche pezzo di plastica. Abbiamo cercato di stare dalla parte del velista (come sempre), quindi abbiamo dei prezzi molto più bassi della concorrenza”.

E in effetti, il sistema completo Sector anello + snap loop in dyneema viene fornito a un prezzo davvero molto interessante. Si parte da 54 euro per il modello S arrivando a un massimo di 120 euro della versione XL.

Le performance

Veniamo alle performance. “I test di scorrevolezza che abbiamo fatto sono stati molto soddisfacenti, soprattutto con carichi elevati, ma ovviamente questo sistema non avrà mai l’efficienza di una puleggia tradizionale con cuscinetto in fibra o addirittura a rulli. Quindi il Sector è un prodotto che consigliamo su quelle manovre con carichi alti e movimenti rari e “piccoli” in escursione (tipo volanti o tack delle vele di prua), ma non è la soluzione più indicata per manovre che subiscono regolazioni continue e/o molto ampie (tipo scotta randa o scotta spi). Anche se, in quest’ultimo frangente, la pratica potrebbe smentirci”.

Il Sector è disponibile anche senza Antal Snap Loop (prezzi da 32 a 72 euro), per fissaggi “custom” (in questo caso l’SWL dipende dalla resistenza del fissaggio ma non deve superare i valori di Antal).

La raccomandazione è di utilizzare la cima o il loop in Dyneema senza copertura nel foro centrale per ridurre l’attrito, le cime calzate vanno utilizzate nella scanalatura esterna.

IL NUOVO SECTOR LO TROVATE QUI

Guarda la videpresentazione di Sector:


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi