developed and seo specialist Franco Danese

Inizia oggi l’unico grande salone del Mediterraneo ai tempi del Covid

foodinghy barca
Il ristorante ti arriva in barca e mangi come un re con Foodinghy
30 settembre 2020
I diportisti italiani ora vogliono l’elettrico: Torqeedo venderà in Italia direttamente
1 ottobre 2020

Inizia oggi il 60°, coraggioso, Salone Nautico di Genova (1-6 ottobre). L’unica grande fiera fisica di settore (dopo gli annullamenti di Cannes e Montecarlo) del Mediterraneo ai tempi del Covid.

Con 200mila metri quadrati tra terra e acqua e cinque aree tematiche (Yacht & Superyacht, Sailing World, Boating Discovery, Tech Trade e Living the Sea), sarà un salone nel pieno rispetto delle normative di sicurezza.

Questo è stato possibile grazie a un protocollo dettagliato per garantire il distanziamento, dagli ingressi alle banchine, dai bagni ai padiglioni ai punti di ristoro. Ad esempio, sulle barche si potrà salire un solo gruppo famigliare per volta, con l’obbligo di indossare mascherine.

QUI potete scaricare il protocollo completo.

Tante le novità da non perdere, tra cui il Grand Soleil 44 Performance disegnato da Matteo Polli e il nuovo Beneteau Oceanis 40.1.

BIGLIETTI ONLINE

I biglietti d’ingresso al Salone Nautico, sempre per evitare assembramenti all’ingresso, devono essere fatti online A QUESTO LINK

VENITECI A TROVARE

Ci saremo anche noi di Panama Editore (a raccontarvi tutte le novità e le chicche del salone) con le nostre testate, Giornale della Vela, Barche a Motore, Top Yacht Design: potrete abbonarvi alle nostre riviste e soprattutto acquistare una copia del numero speciale di ottobre del Giornale della Vela, 180 pagine celebrative dei 45 anni della testata! Passateci a trovare allo stand BAA42, nell’area all’aperto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi