I diportisti italiani ora vogliono l’elettrico: Torqeedo venderà in Italia direttamente

Torqeedo Italia è ormai realtà! L’azienda, al top nel mercato della mobilità elettrica sull’acqua, ha deciso di strutturare una distribuzione diretta nella penisola.

Torqeedo venderà direttamente in Italia

La mobilità elettrica in Italia è un tema molto caldo, sia per terra che per mare. I monopattini e le auto elettriche sono il primo segnale di un cambiamento di mentalità che sta interessando il nostro paese. Torqeedo dal canto suo è l’azienda leader di mercato nel settore della mobilità elettrica su acqua. Fondata nel 2005 a Starnberg, l’azienda sviluppa e produce motori elettrici e ibridi da 0,5 a 100 kW per applicazioni commerciali e usi ricreativi.

Un patrimonio di 950.000 barche, 8.000 km di costa e una tradizione per il mare millenaria. Con queste caratteristiche, unite allo sviluppo che sta avendo la mobilità elettrica, l’Italia è sstata messa nel mirino dall’azienda Torqeedo. Dalle vendite all’assistenza per l’intera gamma di prodotti e sistemi Torqeedo, sarà tutto gestito direttamente. Partendo dai piccoli fuoribordo leggeri fino ai sistemi di propulsione completamente integrati Deep Blue.

Gennaro Giliberti, che prima gestiva le vendite per progetti e key account per l’Italia, ora aggiungerà alle sue responsabilità anche le vendite al dettaglio. Giliberti ha fatto notare che l’Italia è uno dei mercati più importanti a livello globale per la nautica, avendo a disposizione più di 7.500 kilometri di costa e una flotta di oltre 950.000 barche.

“In Italia si sta rapidamente affermando un consenso sempre maggiore nei confronti della mobilità elettrica, sia su strada che su vie navigabili – spiega Gennaro Giliberti, sales manager e key account per l’Italia –  “e si percepisce un cambiamento di mentalità, sia a livello politico che a livello sociale. Alcuni dei laghi interni italiani e delle vie navigabili urbane, come ad esempio Venezia, si stanno attivando per ridurre l’inquinamento dell’aria e dell’acqua passando a imbarcazioni elettriche e ibride.”

Torqeedo e il diporto “green” in Italia

L’Italia è il settimo Paese ad avere un ufficio di distribuzione diretta Torqeedo. L’azienda dispone inoltre di uffici in Germania, Regno Unito, Francia, Spagna, Thailandia e Stati Uniti.

Tutte le info su fuoribordo e progetti le trovi qui.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su