developed and seo specialist Franco Danese

Aria condizionata? A bordo anche di un 10 metri. Ecco come

Barche usate, qui ne troverete tantissime. Torna Nautilia in una veste rinnovata
1 settembre 2020
Siete pronti a timonare un X-Yachts? Dal 16 al 20 settembre a Chiavari, si può fare!
2 settembre 2020

Chi non desidera, d’estate, dinette e cabine fresche e asciutte? Assieme all’esperto vi raccontiamo come potete installare un sistema di condizionamento compatto e a bassi consumi anche sulla vostra barca da 10 metri

Avete avuto caldo in agosto a bordo, in crociera? Avete sofferto l’umidità in cuccetta? “Che bello sarebbe avere l’aria condizionata, ma chissà quanto spazio occupa a bordo!”, vi sarete chiesti.

Giorgio Avigdor
è il product manager di Uflex, azienda del gruppo Ultraflex che dispone di un ampio catalogo di accessori per la barca.

Bene, sappiate che c’è un mito da sfatare quando si parla di impianti di condizionamento di bordo. Non è (solo) un affare da superyacht. “Con l’avvento dei condizionatori compatti con tecnologia a inverter, anche su una barca di dieci metri è possibile una climatizzazione efficiente”. A parlare è Giorgio Avigdor, product manager di Uflex, azienda del Gruppo Ultraflex che dispone di un ampio catalogo di accessori per la nautica.

Tra questi spiccano i condizionatori compatti Velair VSD (Variable Speed Drive). “Il modello entry level Compact i10 VSD ad esempio, a fronte di dimensioni contenute (519x319x305,8 mm) e un peso ridotto (27 kg), è in grado di climatizzare perfettamente ambienti chiusi fino a 25 metri cubi (leggi: dinette e cabina su una barca di piccole medie dimensioni, ndr)”.

L’installazione è semplice:Una volta individuato lo spazio dove sistemare la macchina – generalmente sotto i divani in dinette – questa avrà bisogno dell’impianto di circolazione acqua/mare per il raffreddamento, con pompa e presa a mare, e quello per la distribuzione dell’aria negli ambienti: il Velair VSD ha due bocchettoni di uscita per i tubi di distribuzione aria, dal diametro interno di 120 mm: uno sulla parte superiore e uno sul lato. Questo per consentire una doppia uscita dell’aria nell’ottica di climatizzare due ambienti differenti: qualora l’installazione non lo consentisse, è possibile usare un solo tubo, magari sdoppiato successivamente con snodo a ‘Y’, sigillando con apposito tappo l’uscita non usata”.

Il Velair Compact i10 VSD. Viene fornito con un pannello touch per il controllo digitale.

Il climatizzatore compatto dispone inoltre di un pannello per il controllo digitale (fornito con cavo da 8 m) e con un’app potrete gestirne le funzioni dallo smartphone in remoto.

Ma la compattezza non è l’unico vantaggio del Velair VSD: “La tecnologia a inverter Variable Speed Drive fa sì che il compressore lavori modulando la potenza, eliminando di fatto lo spunto di avviamento tipico dei compressori on-off. La potenza salirà in modo graduale dal 20 al 100% e una volta raggiunto il ‘setpoint’ di temperatura che si desidera, la macchina lavorerà a bassa frequenza, modulando il funzionamento per mantenere la temperatura”.

I consumi quindi? “Piuttosto bassi. Stiamo parlando di 3,1 Ampere nel momento di massimo assorbimento, 1,5/2 Ampere quando la macchina è a regime. In teoria, se non avete bisogno di avere il climatizzatore acceso per lungo tempo (ad esempio per uscite giornaliere), potrebbe bastarvi un inverter da 1kW per alimentarlo, senza dover ricorrere al generatore”.

Come calcolo il condizionatore giusto per la mia barca?Il Compact i10, nello specifico, ha una capacità refrigerante massima di 10.000 BTU/h (British Thermal Unit, ndr): in ambienti chiusi, come quelli di una barca a vela, bisogna calcolare circa 400/500 BTU per metro cubo, quindi come anticipato il modello lavorerà in modo efficiente in 20/25 metri cubi. Qualora invece ci trovassimo in ambienti ad alta dispersione, come raised saloon con ampie finestrature, saranno necessari circa 800/900 BTU per metro cubo. In questo caso o ci si orienta su una macchina più potente (il Compact i16 VSD arriva fino a 16.000 BTU) o dovrete tenere conto che il setpoint di temperatura verrà raggiunto più lentamente”.

Infine, i costi: “Il Compact i10 VSD ha un prezzo di listino di 3.245 euro Iva esclusa, a cui vanno aggiunti circa 500/600 euro di accessori (tubi pompa acqua/mare, presa a mare, distribuzione aria) più i costi di installazione: con poco più di 5.000 euro avrete un impianto di condizionamento efficiente e compatto!”.        

Eugenio Ruocco


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, insieme con Barche a Motore Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro!

Sostienici anche su Barche a Motore Top Yacht Design!

——————————————————

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER, E’ GRATIS!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi