C’è un po’ meno di plastica in Mediterraneo grazie a loro!

Siamo entrati nel vivo del contest “No Plastic” 2020, lanciato da Medplastic in collaborazione con Navico, marchio che raduna i brand B&G, Lowrance, Simrad e C-Map. Sono sempre di più i cacciatori di plastica che ci stanno inviando le foto delle loro “catture” in giro per il Mediterraneo. Imitateli anche voi che siete in crociera, basta munirsi di un retino o di un mezzo marinaio e la caccia può iniziare! Vediamo chi sono i cacciatori di plastica più attivi della settimana.

I CACCIATORI DI PLASTICA DELLA SETTIMANA

In pochi minuti, i bambini del Centro Velico SAM, al Poetto (Cagliari), dopo una piccola mareggiata, hanno raccolto questi frammenti di plastica. Piccoli cacciatori crescono, bravissimi e continuate così!

Molto attivo anche Pietro Fiamingo, che ci manda le foto delle sue catture sia dall’Isola d’Elba, Marciana Marina (foto a sinistra: “Pieno di plastica …. raccolto per quel che potevamo in barca”) che da Favignana, isole Egadi (Sicilia).

Scrive Luca Buono, aka Goodfishes Recyclingart, l’artista che raccoglie rifiuti in mare e li trasforma in sculture: “Sarà anche ganz.. ma tenetevelo nel mar baltico.
Graz”.

Giacomo Giulietti ci manda questa foto dalla PKS (Professional Kite School) di Grosseto, scuola di vela molto attiva contro la plastica: “Ve li ricordardate i filtrini di plastica persi lo scorso anno da un depuratore sul fiume Sele in Campania ? Eccoli, sono ancora in giro per il mare e sembrano perfettamente nuovi. Ah che miracolo la plastica!”

Così Alberto Oggero dalle Baleari: “Maiorca, raccolti in pochi minuti in uno spazio di 10 metri quadri di mare a 2 metri dalla riva”. Bravo Alberto!

“Catch of the Day”, ci scrivono Michele Gianazza e Tommaso Guido Fortuna dalla Liguria!

Chiudiamo con l’ormai consueta “gallery” che arriva dal cacciatore di plastica per antonomasia, l’anglo-italiano Timothy Lucie-Smith, già vincitore della scorsa edizione del concorso e nuovamente in pista! Ecco le catture sue e del suo equipaggio da Marettimo (Egadi), Licata e durante la traversata dalla Sicilia a Malta.

E siamo solo a metà dell’opera, cacciatori di plastica!

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “C’è un po’ meno di plastica in Mediterraneo grazie a loro!”

  1. Pingback: Cacciatori di Plastica, il Mediterraneo è Più Pulito Grazie a Loro! - Favignana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

jeanneau open days

Jeanneau Open Days, vieni a scoprire tutta la gamma Sun Odyssey!

Arrivano gli Open Days di Jeanneau sabato 8 e domenica 9 ottobre all’interno del Marina di Nettuno (Roma).  8-9 ottobre, perché partecipare ai Jeanneau Open Days Un weekend, finalmente lontani dal “caos” dei Saloni nautici (che quest’anno sono stati letteralmente

leatherman kit manutenzione

Come rendere “immortale” il tuo multifunzione Leatherman

Finita l’estate e il tempo delle crociere, arriva il fatidico momento dei check prima di mettere a riposo la vostra barca. Ma attenzione. Non si tratta di effettuare controlli solo sull’imbarcazione, scafo e rigging. Particolare cura va dedicata anche alla

Torna su