developed and seo specialist Franco Danese

VIDEO Come salvare una barca che sembrava spacciata

PROVATA. Sunbeam 46.1, per chi non ha paura del vento forte
11 luglio 2020
Ormeggio per la barca, ecco i porti top in Italia! – Marinedi
13 luglio 2020

 Qualche tempo fa nelle coste di St. Maarten è andato in scena un recupero rocambolesco di una barca a vela a scogli a Ladder Bay: sembrava una situazione senza speranza e invece… e invece tutti i nostri complimenti vanno al team di soccorso, che ha salvato capra e cavoli in condizioni di onda formata: la barca ha riportato gravi danni ma come si vede dal video i soccorritori sono riusciti a tenerla a galla.

L’INCREDIBILE RECUPERO DELLA BARCA

Ma come ci era finita la barca in questo macello? Bisogna risalire a pochi giorni prima, quando a causa del moto ondoso la cima d’ormeggio che la legava alla boa, si era incastrata tra chiglia e timone (difficile, ma non impossibile), e lo sfregamento l’aveva danneggiata facendo saltare l’ormeggio. L’equipaggio, una famiglia francese di cinque persone con tre bambini piccoli, non era a bordo e aveva passato la notte a terra: si erano concessi una pausa “terrena” di tre giorni dopo 6 mesi di navigazione. Una bella sfortuna, anche se è buona norma non lasciare mai la propria barca incustodita alla boa per un periodo così lungo e soprattutto quando il mare è agitato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi