developed and seo specialist Franco Danese

Barche a noleggio, ecco 10 consigli per evitare brutte avventure

Strapoggia? No grazie. Ecco gli errori da evitare. VIDEO
21 giugno 2020
Ormeggio per la barca, ecco i porti top in Italia! – Marina Cala de’ Medici
21 giugno 2020

noleggioUna breve guida con 10 consigli per evitare brutte sorprese se affittate una barca quest’estate. Ecco che cosa fare per minimizzare il rischio di rovinare la vacanza in barca. Ecco le 10 regole base.

Barche a noleggio: 10 consigli per evitare brutte avventure

1) Quante persone competenti ci vogliono a bordo?

Più si è, capaci di navigare, meglio è. Se si tratta di una piccola barca a motore (sui 5 metri), per noleggi giornalieri, anche una sola persona può bastare. Allo stesso modo per la navigazione e l’ancoraggio una sola persona competente può bastare, ma per le manovre in porto ci vogliono almeno due membri dell’equipaggio che sappiano cosa fare. In ogni caso prima di uscire un po’ di nozioni base è sempre utile saperle. A seconda delle dimensioni della barca ed è essenziale che il pilota automatico funzioni.

2) Inventario ed equipaggiamento: ecco la check-list base

Per prima cosa è importante non farsi prendere dalla fretta. Fate in modo che il noleggiatore vi mostri ciò che è compreso nell’inventario (che dovrete firmare). I punti caldi poi da controllare con grande attenzione sono:

Motore – a motore acceso verificate:

  • che il fumo che esce non sia azzurrino (in quel caso sta “mangiando” olio!)
  • se l’acqua di raffreddamento esce con regolarità
  • se innestando marcia avanti/indietro non c’è gioco nell’inserimento
  • Linea di ancoraggio: prestate particolare attenzione al diametro e alla lunghezza della catena, al peso e al tipo di ancora, all’efficienza del salpancora. Devono essere in linea con la stazza della barca e con le profondità che incontrerete. Ne va delle vostre vacanze!
  • Cartografia – La tecnologia è utile, ma può piantarci in asso. Controllate bene che ci siano le carte particolareggiate della zona di navigazione e che tutto funzioni.

3) Se qualcosa non va e non potete partire avete diritto ad un rimborso?

Dovete leggere prima bene il contratto di locazione che determina le responsabilità. Il punto chiave è se l’avaria/mancanza determina il fermo forzato dell’imbarcazione nel periodo di affitto. In questo caso avrete diritto ad un rimborso.

4) Cosa fare in caso di avaria?

Scrivete subito un’ e-mail o un messaggio all’affittuario e poi contattatelo anche telefonicamente. Fate tutto il necessario per evitare che l’avaria si aggravi. Fate foto che testimonino il danno e inviatele alla compagnia di noleggio.

5) Quando vi devono rendere la cauzione?

Subito dopo aver fatto l’inventario e l’ispezione sullo stato dell’imbarcazione vi deve essere restituita. Il locatario non può prendere tempo per la restituzione.

6) Responsabilità in caso di un’avaria, cosa fare?

Se ci sono dubbi evidenti sulle cause di un’avaria il locatario può bloccare la vostra cauzione. Al fine di determinare le responsabilità del danno in alcuni casi si ricorre alle vie legali e quindi “andare per avvocati”. Per questo, ci ricolleghiamo a sopra, fate foto immediatamente: contano più di mille parole!

7) Cosa fare se per cattivo tempo non potete tornare al porto di consegna in tempo?

Quasi sempre chi affitta è tenuto a restituire la barca entro il giorno e l’ora prevista. Altrimenti scatta una penale. Vi consigliamo di avvisare in anticipo la società di noleggio se pensate di non tornare in tempo e di contrattare una soluzione, come quella di chiedere aiuto all’affittuario stesso per il rientro della barca.

8) Cosa conviene portare a bordo da casa?

A seconda di chi vi affitta la barca potrete trovare più o meno attrezzatura. Quello che vi consigliamo di portare, a prescindere, è una “farmacia” con l’essenziale. Una torcia, una lampada frontale ed un coltellino svizzero non guastano mai. Inoltre avere una cartografia in più come un Navionics sul telefono o sul tablet, non fa mai male.

9) Conviene fare un’assicurazione sull’annullamento?

È una garanzia per premunirsi da un imprevisto. Ma dovete fare grande attenzione alle clausole del contratto che prevedono cause di forza maggiore vostre (malattia, decesso…) o del locatario (affondamento o gravi danni all’imbarcazione noleggiata…). Sappiate comunque che ci sarà da discutere.

10) Conviene affittare la barca da un privato? Cosa cambia?

Sicuramente dovreste spuntare un prezzo inferiore, ma sappiate che le cautele contro controversie sono poco tutelate dalla legge e i termini del contratto di locazione sono più aleatori.


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, insieme con Barche a Motore e Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro!

Sostienici anche su Barche a Motore e Top Yacht Design!

——————————————————

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER, E’ GRATIS!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi