developed and seo specialist Franco Danese

Il ricordo di Aldo Paravicini, velista/armatore perfetto

pubblicità
Minima spesa, massima resa. Investi in pubblicità con noi, ti costa la metà!
15 maggio 2020
Piccole e veloci: i FarEast sbarcano in Italia e arrivano in Liguria
15 maggio 2020

Aldo Paravicini Crespi con la madre Giulia Maria Mozzoni Crespi

Era una giornata piovosa di maggio 1976. Nella redazione del Giornale della Vela si presenta Aldo Paravicini Crespi. Non lo vedevo da quando avevamo fatto insieme una vacanza di Natale in barca in Grecia, su di uno Jeanneau di 11 metri in undici persone a bordo, qualche anno prima.

“Luca – mi dice – abbiamo comprato uno Show 29. Guarda queste foto, sono venute fuori in Sardegna con maestrale”. Vestito più da contadino che da velista (adorava la campagna oltre al mare), tira fuori uno scatolino con delle diapositive (le foto di allora). Le guardo e rimango a bocca aperta. “Sei il solito modesto, queste foto sono strepitose” dico ad Aldo. Detto e fatto, smontiamo la copertina che stava per andare in stampa e mettiamo in prima pagina la sua barca, con tre mani di terzaroli ed un fiocchetto da tempesta. La vedete (numero di Giugno 1976) qui a lato.

Aldo (e il suo fratello gemello Luca) me ne furono sempre grati. E io a loro. Per Aldo la vela era una passione sana, vera, genuina. Avrebbe potuto avere barche lussuose e ben più grandi di quelle che ha avuto. Ma lui non era fatto così. Lui doveva, da vero appassionato puro, metterci le mani, la faccia, senza mai ostentare. Navigare, scoprire luoghi. Affrontare quello che ti riserva il mare era il suo manuale di vita. Lo stesso atteggiamento che aveva nei confronti della terra che curava con altrettanta passione nella tenuta di famiglia, la Zelata. Era diventato negli anni il marinaio/armatore perfetto. Per questo gli volevo bene. Se n’è andato il 14 maggio. Ciao Aldo.

Luca Oriani

CHI ERA ALDO PARAVICINI CRESPI
Aldo Paravicini Crespi, 65 anni, è deceduto il 14 maggio a causa di un probabile malore mentre stava rientrando in auto alla tenuta della Zelata, in provincia di Pavia. Lì aveva sede la sua azienda, Cascine Orsine, dove produceva meravigliosi prodotti naturali, dallo yogurt ai formaggi insieme a sua mamma, Giulia Maria Mozzoni Crespi di 97 anni (presidente onorario del FAI).

Appassionato di vela sin da piccolo, ha posseduto con suo fratello gemello Luca, svariate barche, dallo Show 29 degli anni ’70 a un bizzarro piccolo trimarano e alle barche curate personalmente da lui costruite dal cantiere Vismara. L’ultima è il Twin. Un 56 piedi progettato da Mark Mills che racchiude tutto il suo sapere in fatto di barche, accumulato in decenni di navigazione. Il Mediterraneo non aveva segreti per lui, ma il suo cuore era sempre in Sardegna del Nord, dove la famiglia aveva una casa nascosta tra le rocce sarde senza luce. In quella baia da pirati Aldo era nel suo habitat naturale, fatto di natura incontaminata e mare potente.

———————————————————

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, insieme con Barche a Motore e Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro!

Sostienici anche su Barche a Motore e Top Yacht Design!

——————————————————

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER, E’ GRATIS!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi