La 151 Miglia 2020? Si fa. Con uno smartphone e un po’ di fantasia

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

La 151 Miglia 2020? Si fa, si fa. Basta solo un po’ di fantasia. L’obiettivo degli organizzatori è realizzare il video ufficiale della 151 Miglia 2020, che sarà trasmesso su tutti i canali social della regata la sera di lunedì 1 giugno, in cui i partecipanti racconteranno attraverso le immagini la loro 151 Miglia “virtuale”, rivivendo o immaginando ex novo le fasi salienti della regata, ma in un contesto e uno scenario diverso, quelli che la pandemia da COVID-19 ci sta costringendo a vivere.

Tutti possono partecipare e diventare protagonisti del al docu-film 2020: vi basterà uno smartphone e un po’ di improvvisazione. Al link qui sotto le “istruzioni di regata” su come realizzare i filmati, quando dovranno essere lunghi (attenzione: non dovranno essere clip delle passate edizioni, ma solo video realizzati da voi a casa in questi giorni!), a chi inviarli. E i premi a i migliori “interpreti”…

LE “ISTRUZIONI DI REGATA” DELLA 151 MIGLIA 2020

Qui invece vi elenchiamo le nove situazioni della 151 Miglia a cui ispirarvi per i vostri filmati. Provateci, sarà super-divertente (avete tempo per inviare i filmati fino al 17 maggio!).

I momenti chiave della 151 Miglia, da rivivere e interpretare da casa

Banchina, ore 10: siamo agli ultimi preparativi in barca, si carica la cambusa, le bevande, le vele e si fa il check delle attrezzature.

Partenza, ore 16: il momento tanto atteso… Al termine del countdown, la maestosa flotta della 151 Miglia, formata da oltre 250 barche, si schiera sulla linea. Tra le grida dei prodieri e il rumore in sottofondo dell’elicottero che vola radente, le barche più grandi iniziano ad allungare il passo.

Boa a Marina di Pisa, ore 17:30: la flotta inizia a distendersi, non mancano gli ingaggi e si susse-guono le manovre concitate prima di indirizzare le prue sulla Giraglia. C’è frenesia ed eccitazione, perché le prime miglia della 151 sono sempre un concentrato di emozioni…

Il tramonto: siamo in regata da circa 4 ore e il sole sta tramontando. Pronti per le operazioni di rito: si prepara l’attrezzatura in coperta per la notte, si tirano fuori le lampade e iniziano i turni per l’equipaggio.

La notte: è circa mezzanotte, si naviga immersi nel buio… forse ci hanno appena svegliati dalla brandina perché è arrivato il nostro turno in coperta o forse siamo tutti fuori, dentro le cerate, per-ché il meteo è davvero impegnativo. Se siamo fortunati avremo la luce della luna a illuminare la nostra barca…

Vita on board: questo punto è dedicato alla vita degli equipaggi durante la regata: il cibo, le bevute, gli aneddoti, gli scherzi che avvengono durante la navigazione. Ma anche le manovre, le scelte tattiche da ponderare, gli imprevisti… Siamo nel pieno della 151 Miglia e delle sue emozioni: da vivere, evocare, raccontare!

L’arrivo (orario libero, a seconda delle dimensioni della barca): il traguardo è lì, è finita. Ed ognivolta che si taglia la linea è un’emozione speciale. Abbracci, complimenti, l’eccitazione di avervissuto la 151 Miglia e di essere stati protagonisti di una grande regata.

La premiazione, ore 15: chi non vorrebbe salire sul podio della 151 Miglia? Ti sei mai immaginato lì, con il trofeo del vincitore tra le mani? Avanti, è la tua occasione. Anche perché chi partecipa a questa inedita 151 Miglia, ha già vinto.

Il Dinner Party: sono le 21 e siamo giunti alla fine della nostra 151, in quello che forse è il momen-to più atteso dopo la partenza: il party in riva al mare a Punta Ala. Festa, divertimento, musica, buon cibo, fuochi d’artificio… in alto i calici per brindare a questa edizione speciale della 151 Miglia-Trofeo Cetilar.

UN BELL’ESEMPIO PER ISPIRARVI

https://www.facebook.com/151migliaofficial/videos/171634600805171

 

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

69esima Regata dei Tre Golfi. Ecco come sta andando

È partita da Napoli ieri pomeriggio la 69esima edizione della Regata dei Tre Golfi. 150 miglia tra le isole dei tre golfi, passando per Ischia, Procida, Zannone, Ponza e Capri. Oltre 100 le imbarcazioni iscritte. A 15 miglia dall’arrivo, Magic

Trionfo Tita. E adesso Olimpiadi e Coppa America

Ha fatto bene a Ruggero Tita, l’allenamento invernale con Luna Rossa e giocare al simulatore assieme a Marco Gradoni. Il poker di Ruggi il Freddo Ha stravinto con venti punti di vantaggio il suo quarto campionato mondiale Nacra 17 (e

Registrati



Accedi