developed and seo specialist Franco Danese

In regata a luglio? Si può, basta cambiare le regole. La proposta

L’hai già fatto? Se si bravo, se no… fallo! La check list per la manutenzione di bordo
1 maggio 2020
A tu per tu con Max Sirena: guarda la nostra lunghissima intervista!
2 maggio 2020

Quando si tornerà a regatare in Italia? Nessuno lo sa, oggi. Ma c’è una possibilità per riprendere quest’estate ad effettuare regate. Basta cambiare radicalmente l’approccio.

Tra poco vi spieghiamo quale potrebbe essere la soluzione. Ma prima facciamo il punto della situazione. Oggi tutte manifestazioni sportive sono proibite, dal 4 maggio timidamente si può tornare ad allenarsi, ma per quali regate se non ce ne sono in programma?

D’altro canto gli organizzatori delle regate hanno, per la maggior parte, gettato la spugna: regate annullate o posticipate senza indicare una possibile nuova data o rinviate al 2021. Ma, dicevamo, oggi nessuno sa cosa accadrà, quando si tornerà alla normalità del passato.

Il format regate “coronavirus”

E allora bisogna cambiare approccio, adeguandosi alle norme di distanziamento sociale e di sicurezza sanitaria attuali che, è certo, non scompariranno per diverso tempo. Così da dare una prospettiva al mondo delle manifestazioni sportive veliche. E’ adesso che bisogna ripensarle.

Cosa facciamo noi del Giornale della Vela

Chi siamo noi per dare consigli? Noi del Giornale della Vela non siamo organizzatori di regate, ma di manifestazioni sportive non agonistiche. Da sette anni diamo vita al circuito TAG Heuer Vela Cup, raduniamo centinaia di barche  a vela di ogni genere e dimensione che si ritrovano per effettuare una navigazione lungo un percorso in mare prefissato.

E’ ovvio che ogni equipaggio cerca di dare il meglio per arrivare prima possibile al traguardo, ma senza agonismo esasperato. Con la sua formula che privilegia il divertimento è diventato il più affollato circuito velico italiano. Non vigono le classiche regole di regata, ma la normativa che utilizziamo tutti noi per andare per mare, il codice delle strade del mare.

Il principio è il divertimento nel rispetto delle norme

Ecco la nostra soluzione. Scordiamoci le regole tradizionali delle regate dimentichiamo gli ingaggi in boa serrati, le partenze a contatto con assembramento sulla barca giuria.

In nome di cosa vi parliamo? Della voglia irrefrenabile di tornare in mare per divertirsi. In massima sicurezza. Così abbiamo stilato, per effettuare le 5 tappe previste della TAG Heuer Vela Cup, a partire da fine luglio per finire a metà ottobre, un Protocollo che presenteremo ai responsabili delegati di ciascuna località in cui si effettuerà la manifestazione.

Usiamo il buon senso, scordiamoci gli ingaggi ravvicinati

Siamo stati attenti a rispettare le norme in vigore e abbiamo utilizzato il buon senso. Unico scopo di questa che è più di una provocazione è poter far navigare più barche insieme, nella massima garanzia di sicurezza sanitaria. Perché con la salute non si scherza.

Ecco la nostra bozza, ancora in fase di elaborazione, della TAG Heuer Vela Cup 2020. I principi cardine della proposta sono questi:

  • iscrizione on line
  • certificazione dello stato di salute degli equipaggi
  • barche sempre distanziate tra loro di almeno due metri
  • aboliti ingaggi ravvicinati tra barca e barca
  • premiazione on line o aperta a numero contingentato di membri di equipaggio

Siamo ovviamente aperti ad ogni contributo. Uniamo le forze per ritornare ad andare in barca!

Ecco in dettaglio, per chi vuole approfondire, la bozza del protocollo delle cinque tappe della TAG Heuer Vela Cup 2020.


BOZZA PROTOCOLLO SVOLGIMENTO TAG HEUER VELA CUP 2020

Premessa

La TAG Heuer Vela Cup è una manifestazione ricreativa che si svolge a bordo di imbarcazioni a vela di proprietà o a noleggio che si incontrano in mare.

Le imbarcazioni vengono manovrate da persone che svolgono l’attività di condurre e manovrare dette imbarcazioni a vela lungo un percorso in mare prefissato. La navigazione in mare si svolge in una giornata con un tempo massimo di circa 4/5 ore.

Le imbarcazioni partecipanti alla TAG Heuer Vela Cup vengono controllate in mare al rispetto delle norme di navigazione e di quelle di distanziamento previsto dalla normativa da più mezzi nautici dell’organizzazione.

A terra viene identificato un punto di informazione dove un rappresentante dell’imbarcazione partecipante deve regolarizzare l’iscrizione, seguito da personale dell’organizzazione che garantisce il rispetto delle normative igienico/sanitarie in vigore e regola ilodistanziamento sociale.

Al termine della navigazione in mare avviene la premiazione della TAG Heuer Vela Cup, dove vengono premiate le imbarcazioni che si sono distinte durante la navigazione. La premiazione avviene in streaming on line e, nel caso, gli spazi dedicata a terra siano idonei, rispettando le normative e il distanziamento sociale, detta premiazione avverrà anche con la presenza dei rappresentanti contingentati delle barche oggetto di consegna di premi.


Protocollo di svolgimento

Le imbarcazioni si iscrivono esclusivamente on line sul sito velacup.it nei giorni antecedenti la TAG Heuer Vela Cup. Allegano un documento, opportunamente precompilato dall’organizzazione, “Lista equipaggio” in cui sono inseriti i nominativi delle persone imbarcate sull’imbarcazione partecipante.

Oltre a certificare che tutti i partecipanti sono dotati di apparati di sicurezza sanitaria personale, in questo documento compileranno anche un’autocertificazione dello stato di salute per tutti i membri dell’equipaggio imbarcati (se possibile forniranno documentazione di attestato dello stato di salute “documento sanitario nazionale”).

Verrà respinta l’iscrizione di chi non compila per intero detta documentazione. Tutti i partecipanti sono tenuti a fornire un indirizzo e-mail per poter comunicare a distanza prima dello svolgimento della TAG Heuer Vela Cup. Ciascuna imbarcazione deve anche fornire un numero di telefono dove, attraverso una comunicazione tramite whatsapp, saranno informati tempestivamente di ogni notizia utile senza doversi recare al punto informativo a terra.

  • Un solo rappresentante delegato dell’imbarcazione iscritta il giorno precedente o la mattina stessa, prima dello svolgimento della navigazione in mare, si deve presentare al punto informativo (che sarà organizzato per poter rispettare le distanze sociali in rispetto della normativa) dove ritirerà i numeri identificativi da apporre sulla prua dell’imbarcazione e altro materiale informativo.
  • Durante lo svolgimento della navigazione della TAG Heuer Vela Cup lungo il percorso prefissato, ciascuna imbarcazione dovrà rispettare la distanza di sicurezza di due metri tra barca e barca. Chi accenna a non rispettarla con manovre inconsulte viene subito avvisato tramite apparato VHF, che ogni imbarcazione deve avere a bordo acceso, e viene squalificato. E’ fatto divieto assoluto a tutti gli equipaggi di sedersi sul bordo esterno dell’imbarcazione, così da garantire in qualsiasi situazione la distanza minima di due metri tra persona e persona di diverse imbarcazioni.
  • Al termine della navigazione in mare, che durerà al massimo circa 4/5 ore e partirà verso le 11/12, verso le 19/20 si svolgerà la premiazione delle imbarcazioni che si saranno distinte per capacità e minor tempo di effettuazione del percorso. La premiazione sarà trasmessa in streaming on line, visibile da tutti i partecipanti in qualsiasi luogo si trovino. I premi verranno consegnati personalmente e singolarmente dal personale dell’organizzazione a bordo dell’imbarcazione vincitrice o nelle vicinanze del punto informativo o nella sede del circolo.
  • Nel caso sia identificato un luogo idoneo a terra, atto a contenere un limite prefissato di persone rispettando i limiti di distanza tra le persone, la premiazione avverrà non solo in streaming on line, ma anche fisicamente. Verrà invitato, a seconda dei limiti di spazio utilizzabile e dopo aver calcolato quante persone è possibile contenere, uno o più membri d’equipaggio delle imbarcazioni partecipanti. In questo caso i premi verranno consegnati in quel contesto.

TAG HEUER VELA CUP 2020

Siamo marinai, abituati a governare l’imprevisto

Non ci scoraggiamo davanti all’imprevisto da buoni marinai. Così abbiamo cominciato a riprogrammare le date delle tappe e ci manteniamo superflessibili, nel caso sia necessario modificare ancora il calendario. Crediamo che la TAG Heuer Vela Cup, la festa in mare per ogni tipo di barca e di equipaggio, sia un’ottima occasione per tornare in barca, navigare insieme rispettando quelle che saranno le normative sanitarie in vigore quando si potrà tornare ad andare per mare.

Ad oggi il programma potrebbe essere questo, da fine luglio ad ottobre su cinque appuntamenti.

Tutte le tappe sul sito www.velacup.it

 

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi