Quando un tergicristallo ti cambia la vita. Anche in barca

Avete mai pensato all’utilità che un tergicristallo può avere a bordo di una barca? Pensateci bene. Se siete abituati a fare lunghe navigazioni, anche nei mesi freddi, vi sarà capitato che il maltempo vi abbia costretto a rifugiarvi sotto coperta mentre la barca continua a navigare. E vi sarà capitato certamente che la tuga vetrata di un monoscafo o di un catamarano sia stata coperta di pioggia e spruzzi di onde pregiudicando la visibilità verso prua. Ed ecco che un bel tergicristallo sarebbe stato un accessorio utile da avere a bordo.

E allora oggi vi parliamo di un’azienda che di questo, e altri, accessori ha fatto il suo obiettivo di ricerca e di business. Da oltre sessant’anni Gallinea è al fianco dei più prestigiosi cantieri internazionali. Una missione quella dell’azienda di Pallazzolo sull’Olio, in provincia di Brescia, che si è subito posta come partner di riferimento dei cantieri attraverso la progettazione, la costruzione e la distribuzione di componenti e sistemi elettrici ed elettronici. Oggi è tra i leader al mondo nella realizzazione di sistemi per i tergicristalli. Ego per esempio nato nel 2016 è un modello di elevata leggerezza e tecnologia, un braccio tergicristallo completamente in fibra di carbonio. Gallinea è attiva anche nelle soluzioni di sofisticati impianti elettrici e di domotica con la linea iBoat: sistemi in grado di gestire i più importanti componenti a bordo e di controllare gli apparati di entertainment, h hi-fi e televisioni. Proprio per i monitor, sia interni sia esterni Gallinea realizza anche su richiesta specifica del cantiere o armatore sistemi di elevazione degli schermi a scomparsa anche di grandi dimensioni.

Ego

L’ultimo tergi nato in casa Gallinea, si tratta di un braccio leggerissimo e potente, realizzato completamente in fibra di carbonio.

Lift Tv

Sopra una delle innumerevoli lavorazioni di Gallinea per la movimentazione dei monitor. Nella foto il modello Telescopium.

www.gallinea.it

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Cape 31

Cape 31, il monotipo superveloce di Mills (9m) arriva in Italia

Sbarca in Italia un monotipo che all’estero, soprattutto in Inghilterra, sta riscuotendo un ottimo successo. Stiamo parlando del Cape 31 (9,55 x 3,05 m), disegnato da Mark Mills. Uno scafo veloce, divertente, marino, trasportabile via terra e di semplice gestione:

Torna su