developed and seo specialist Franco Danese

La cambusa perfetta: quante provviste portarsi a bordo precisamente?

L’OPINIONE “Appena si può fateci tornare in barca”. Siete d’accordo?
17 aprile 2020
Un dieci metri in arrivo dal fronte del Nord, ecco il nuovo Arcona 345
18 aprile 2020

provvisteQuante provviste portarsi a bordo? Vi spieghiamo come fare e vi aiutiamo con un esempio pratico e utilissimo. Buona lettura!

QUANTE PROVVISTE PORTARSI A BORDO?

Per calcolare con la massima approssimazione possibile la quantità di provviste da mettere in cambusa per una crociera è necessario fare dei calcoli matematici che partono dal alcune precise domande: quante persone sono a bordo? Per quanti giorni di navigazione? Per quanti pasti in media ogni giorno? Ogni quanto tempo sarà possibile scendere a terra per rabboccare le provviste di bordo?

COME CALCOLARE LA QUANTITA’?

Adesso basta iniziare a fare i conti, tenendo presente, per avere una piccola base scientifica dalla quale partire, quelli che sono considerati i consumi medi di ogni persona in un giorno e che comprendono: per la colazione, 10 grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di latte, 25 grammi di burro e 50 di marmellata per due fette di pane (pari a 50 grammi), 25 grammi di zucchero e 100 grammi di biscotti; per il pranzo, 100 grammi di pasta, 80 grammi di riso, 100 grammi di carne, 200 grammi di pesce, 1 uovo, 100 grammi di legumi o di verdura, 30 grammi di condimenti, 20 grammi di parmigiano, 100 grammi di pane o sostituti, 100 grammi di formaggio, 150 grammi di frutta, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di birra, un quarto di litro di vino, grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di zucchero, 20 grammi di sale; per la cena, 100 grammi di pasta, 80 grammi di riso, 100 grammi di carne, 200 grammi di pesce, 1 uovo, 100 grammi di legumi o di verdura, 30 grammi di condimenti, 20 grammi di parmigiano, 100 grammi di pane o sostituti, 100 grammi di formaggio, 150 grammi di frutta, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di birra, un quarto di litro di vino, grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di zucchero, 20 grammi di sale; per spuntini e affini, 100 grammi di cioccolato, 100 grammi di frutta secca, 200 grammi di biscotti, 200 grammi di pane, 100 grammi di salumi, 100 grammi di formaggio, mezzo litro di birra, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di bibita gasata, 1,5 decilitri di alcoolici, 150 grammi di dessert di vario genere.

Ovviamente per quanto riguarda ogni pasto alcune cose sono in alternativa alle altre per fare un calcolo esatto, ad esempio: ovvero per la colazione pane e marmellata o biscotti (per il calcolo scegliere quello che si preferisce); per il pranzo pasta o riso (nel caso di più giorni di navigazione presupporre alcuni giorni di pasta e altri di riso). In più poi è sempre meglio calcolare di portare con sé un paio di chili di farina, divisi in vari sacchetti da 500 grammi e qualche confezione di pangrattato.

PER UNA CROCIERA DI UNA SETTIMANA

Ecco invece un esempio già calcolato, di provviste necessarie per formare la cambusa di base per una crociera di una settimana per sei persone adulte: 3 chili di pasta corta (fusilli, maccheroni e conchiglie), 1 chilo di pasta lunga (spaghetti e bucatini), 1 chilo di riso, 4 scatole di tonno da 250 grammi, 2 scatole di salmone da 250 grammi, 1 scatola di gamberetti da 250 grammi, 1 scatola di cozze da 200 grammi, 1 scatola di vongole da 150 grammi, due vasetti di acciughe da 100 grammi, 3 scatole di fagioli cannellini o borlotti da 400 grammi, 3 scatole di ceci da 300 grammi, 4 scatole di pomodori pelati da 500 grammi, 1 scatola di piselli da 500 grammi, 2 vasi di melanzane e peperoni sott’olio, 5 chili di pomodori (San Marzano o ciliegini), 2 confezioni di insalata (belga o lattuga), 12 carote, 1 sedano, 1 chilo di zucchine, 2 cipolle bianche o rosse, 2 teste d’aglio, 3 scatole di frutta sciroppata (pere, ananas, pesche), 14 mele o pere, 2 avocado, 5 limoni, 1 chilo di cracker o grissini, 2 confezioni di parmigiano grattuggiato, 3 confezioni di formaggio feta da 200 grammi, 1 confezione di emmental da 300 grammi, 12 uova, 2 litri d’olio d’oliva extravergine, 300 millilitri di aceto, 1 confezione di burro da 250 grammi, 200 grammi di capperi sotto sale, 1 chilo di sale fino, 200 grammi di olive, 500 grammi di zucchero, 500 grammi di caffè, 2 litri di latte, 56 bottiglie da 1,5 litri d’acqua (gassata o naturale). In più vino e birra a piacere.

Carne, pesce e insaccati non sono presenti in questo esempio di calcolo perché troppo deperibili e perché le scelte legate al loro consumo sono troppo legate alla frequenza delle tappe (con relativa discesa a terra per la spesa) di ogni diversa crociera.

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

1 Comment

  1. Paolo Maria Ciriani ha detto:

    gli insaccati specie se stagionati e certi tipi di salumi come lo specK o il guanciale possono essere tranquillamente imbarcati perchè non sono deperibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi