developed and seo specialist Franco Danese

Vacanze in barca: i porti del Veneto e Friuli-Venezia Giulia

fuoribordo
TECNICA Come avviare il fuoribordo al primo colpo (e cosa fare se non parte)
12 aprile 2020
“Il mio Imoca 60 per il Vendée Globe sarà comodo”. Parola di Giancarlo Pedote
13 aprile 2020
Il porto peschereccio di Caorle:

Il porto peschereccio di Caorle.

Dal Delta del Po alla baia di Muggia, si scoprono una lunga serie di golfi e specchi d’acqua che al loro interno ospitano innumerevoli porti, approdi e spiagge di grande fascino.

Far tappa tra il Po e la Slovenia

1. Foce di Levante

Entrando dalla foce del Po di Levante si trovano 4 marina:

Albarella (45°03’ 70N – 12°21’ 50E), Marina di Porto Levante (45°03’ 00N – 12°22’00E), Porto Levante (45°02’ 90N -12°21’ 90E) e Marina Nuova (45°02’70N – 12°19’ 20E). Avvicinamento: l’accesso alla foce è segnalato da un faro sulla Torre Idrica di Albarella.

Ormeggio: in totale offrono circa 1.350. Lunghezza massima barca: 25 metri.

Servizi: acqua, elettricità e carburante in darsena. A disposizione scalo di alaggio e riparazioni. A terra negozi e ristoranti.

2. Chioggia

45°13’ 90N – 12°18’ 90E

Due gli ormeggi: Darsena Morsella (150 posti) o Darsensa Le Saline (300 posti). Avvicinamento: attraverso le 2 lunghe dighe frangiflutti protese verso E.

Ormeggio: alle banchine e ai pontili per il diporto. Lunghezza massima barca: 20 metri. Profondità: 2-4 metri. VHF: 8 e 16.

Servizi: acqua, elettricità, carburante e servizi igienici in darsena. A disposizione scalo di alaggio, gru e riparazioni varie. In città ci sono posta, banca, porto soccorso, negozi e ristoranti.

Ponte Vigo a Chioggia.

Ponte Vigo a Chioggia.

3. Porto di Piave Vecchia

Nella foce del Sile ci sono 5 darsene private: Marina del Faro (45°28’ 90N – 12°35’ 10E), Marina del Cavallino (45°28’ 90N – 12°35’ 20E), Darsena Faro (45°28’ 80N – 12°35’ 10E), Nautica Dal Vì (45°29’ 10N – 12°35’20E) e Porto Turistico di Jesolo (45°29’20N – 12°34’ 90E). Avvicinamento: cospicuo il grande faro di Piave Vecchia.

Ormeggio: in totale offrono circa 1.400. Lunghezza massima barca: 30 metri.

Servizi: acqua, elettricità, servizi igienici e carburante in darsena. A disposizione scalo di alaggio e riparazioni. A terra negozi e ristoranti.

4. Caorle – Darsena dell’Orologio

(480 posti) 45°35’ 80N – 12°52’ 30E

Dalla foce Santa Margherita si raggiunge il porto in centro a Caorle. Avvicinamento: navigando al centro della foce.

Ormeggio: ai pontili, ridosso ottimo. Lunghezza max barca: 40 metri. Profondità: 2-4 metri.

Servizi: acqua, elettricità e carburante in banchina. A disposizione gru e e servizi igienici. In città ci sono market, posta, banca, negozi e ristoranti.

5. Lignano Sabbiadoro

45°41’ 50N – 13°10’ 00E

Due gli ormeggi: Marina Punta Faro (1.200 posti) o Lignano Darsena (400 posti). Avvicinamento: attraverso Porto Lignano, foce O della Laguna di Marano.

Ormeggio: dove indicato. Lunghezza massima barca: 35 metri. Profondità: 2-3 metri.  VHF: 9.

Servizi: acqua, elettricità, carburante e servizi igienici in darsena. A disposizione scalo di alaggio e riparazioni. In città market, banca, negozi e ristoranti.

6 Grado – Porto San Vito

(165 posti) 45°40’ 90N – 13°22’ 65E

È uno dei 5 porti cittadini, posto lungo Riva Brioni, in centro. Avvicinamento: entrando nel Porto di Grado, ci si tiene a E.

Ormeggio: ai pontili, ridosso ottimo. Lunghezza max barca: 20 metri. Profondità: 2-4 metri. VHF: 9.

Servizi: acqua, elettricità e carburante in banchina. A disposizione scalo di alaggio e riparazioni. In città banca, negozi, ristoranti.

7. Trieste – Marina San Giusto

(225 posti) 45°38’ 90N – 13°45’ 60E

Centrale e moderno, è una delle varie darsene cittadine. Avvicinamento: da NO. Ormeggio: ai pontili, ridosso buono. Lunghezza max barca: 25 metri. Profondità: 5-9 metri. VHF: 12 e 14.

Servizi: acqua, elettricità e carburante in banchina. A disposizione scalo di alaggio, gru e riparazioni. In centro market, ospedale, posta, banca, negozi e ristoranti.

Piazza Unità d'Italia a Trieste

Piazza Unità d’Italia a Trieste

Info… Porti nella Laguna di Venezia

Per scendere a terra tra le calli ci sono diversi marina attrezzati

Fino al Canal Grande

Tutti gli accessi alla Laguna sono denominati porti sulle carte, ma oltre ogni accesso non si trova una struttura portuale con servizi, bensì una serie di canali che portano a diversi insediamenti portuali.

Nella stessa Laguna poi si aprono diversi canali segnalati da briccole, alcune di queste numerate e illuminate. Il versante esterno del Lido è una spiaggia attrezzata turisticamente, mentre nel versante della Laguna il canale della Rocchetta costeggia la lingua di terra.

L’accesso al Lido non presenta problemi anche se il fondale minimo è di circa 8 metri. A Venezia si accede provenendo proprio dal Lido, oppure da Malamocco attraverso il canale Rocchetta: il centro storico infatti è raggiungibile con imbarcazioni da diporto anche di grandi dimensioni.

Nel Canal Grande e in quelli minori però ci sono particolari norme regolano il traffico turistico: la circolazione è consentita dopo le ore 12; c’è un limite tassativo di velocità pari a 8 Km/h o 4,3 nodi); devono essere rispettati i sensi unici e i divieti di transito.

Dove ormeggiarsi

Venezia Sant’Elena (45°25’75N – 12°22’ 00E) è uno dei principali approdi e si trova sull’isola omonima: sempre molto trafficato, fuori stagione offre ormeggi temporanei ai diportisti (230 posti; lunghezza massima 15 metri; VHF 16).

Venezia San Giorgio (45°25’15N – 12°20’ 80E) si raggiunge invece dal Canale di San Marco ed è anch’esso gestito da una società privata che offre buone possibilità di ormeggio in ogni stagione (70 posti; lunghezza massima 15 metri; VHF 16).

Venezia Sant'Elena

Venezia Sant’Elena

Non perdete le altre puntate delle Vacanze in barca nell’Alto Adriatico

 

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

2 Comments

  1. paolo baccara ha detto:

    Vi siete, bellamente, dimenticati di Monfalcone, con molti marina e qualche migliaio di barche,in acqua e a terra .

  2. Federico ha detto:

    Al punto 2, Chioggia, la darsena “Morsella” si chiama in realtà “Mosella”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi