developed and seo specialist Franco Danese

Questo medico stava girando il mondo in barca e ha deciso di tornare in Italia ad aiutare

La Grecia di De André, l’usato sicuro, le storie di mare. E’ uscito il Giornale della Vela di aprile!
30 marzo 2020
Coronavirus, il Salone Nautico di Venezia slitta al 2021
30 marzo 2020

Questa bella storia l’ha raccontata il Corriere di Romagna e noi la riprendiamo volentieri: Elisa Fustini è un medico 43enne di Bologna che a ottobre del 2019 aveva deciso di cambiare vita. Aveva salutato i colleghi dell’ospedale di Pesaro, dove era responsabile del reparto ospedaliero nell’ambito dell’emergenza-urgenza, per partire in barca stop con il compagno Renato con l’idea di girare il mondo.

Da Rimini, dove si erano conosciuti nel 2018 durante un corso di vela al CV Riminese, erano partiti in aereo per le Canarie e da lì, sfruttando un “passaggio” in barca avevano compiuto la traversata atlantica ed erano arrivati ai Caraibi. Prima Capo Verde, poi la Martinica, Antigua, Saint Barth, Saint Marteen, Puerto Rico, Cuba. Una vita bellissima e spensierata, la loro (raccontata sul blog https://duecuorieunacerata.com/). Fino a qualche giorno fa.

Elisa e il compagno René

Elisa era in Australia per un lavoro (durante la sua avventura ha sempre esercitato la professione), ma siccome si teneva sempre in contatto con i colleghi di Pesaro che “erano ogni giorno sempre più in difficoltà, in una situazione sempre più difficile e sempre più tragica”. Racconta al Corriere di Romagna: “Sarei potuta andare dal mio compagno che nel frattempo stava viaggiando in barca in Messico verso Panama. Ma non me la sono sentita… Così ho deciso di tornare a Pesaro per mettermi a disposizione. Loro avevano tanto bisogno e non tornare sarebbe stato contro i miei principi. Sono un medico già istruito per questo lavoro, non ho bisogno di formazione. Sono diventata operativa sin dal primo giorno”.

Così, dai paradisi caraibici si è trovata a combattere in un reparto di terapia semi-intensiva il coronavirus. E a rischiare il contagio. Ma non ha rimpianti. Appena sarà finita questa emergenza, riprenderà il suo viaggio di barcastoppista.

Grazie anche da parte nostra, doc!

Leggi QUI l’intervista completa

 

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi