developed and seo specialist Franco Danese

Ritorneremo in barca. Dieci ristoranti sul mare nel centro e sud Italia

Contro l’abbrutimento dei social arrivano le regate online
26 marzo 2020
Dalla Grecia di De André all’usato sicuro, sfoglia il Giornale della Vela di aprile in digitale!
27 marzo 2020

ristorantiAdesso sicuramente non ci pensate, ma arriverà il momento di tornare in barca e ci prenderà una voglia pazza di prendere la barca e di andare a fare un bel bagno, seguito da una stupenda mangiata in un ristorante direttamente sul mare. E allora, sognando adesso una futura memorabile giornata di vacanza, perché non pensare ora a quale ristorante sull’acqua scegliere. Abbiamo scelto per voi dieci ristoranti del centro/sud Italia che abbiamo testato direttamente nel 2019 per cui garantiamo bontà del cibo, servizio gioviale e una location unica. Ecco la nostra scelta di dieci ristoranti sul mare da nord a sud, divisi tra mar Adriatico e mar Tirreno. Buona scelta.

MAR ADRIATICO

1. Guido a Rimini

C’è, direttamente sul mare in uno stabilimento balneare sul lungomare Miramare di Rimini, un ristorante da una stella Michelin: Guido. Adesso, in questi mesi fuori stagione potete godere della sua eccellente cucina di pesce, senza l’affollamento estivo. Strepitosi, per noi, gli antipasti, tra i primi perfetti gli agnolotti e gli spaghetti alle ostriche. Servizio all’altezza della stella, come il conto, ovviamente. C’è anche una succursale a Bologna, al parco gastronomico Fico. Guido, lungomare Spadazzi 12- Miramare – Rimini, tel. +39 0541374612, www.ristoranteguido.it

2. Babordo a Marina Dorica (Ancona)

Nel bel porto di Marina Dorica di Ancona l’indirizzo giusto è il ristorante pizzeria Babordo. La famiglia Cecchini oltre a una buona pizza offre ottimi primi e secondi di mare secondo le ricette locali. Abbiamo assaggiato sardoncini al forno dopo un bel piatto di tagliatelle ai frutti di mare e per antipasto ottime alici marinate, il tutto innaffiato da Verdicchio. Conviene prenotare. Babordo, Marina Dorica (lato nord), Ancona, Tel. +39 3337484221

3. Da Pio a San Domino (isole Tremiti)

Alle Tremiti Da Pio è un’istituzione. Fama meritata: dal peschereccio del ristorante ogni giorno arriva pesce di giornata. Da provare il rombo all’acqua pazza (strepitoso, nella foto), la frittura con il pescato di giornata, ravioli di morea (pesce buonissimo difficile da trovare), scialatielli con sugo di mare. Locale molto carino, con due bouganville che coprono i due locali. Prezzi abbordabili. Da Pio, Isola di San Domino (Tremiti) Tel. +39 0882463269

4. Trattoria della nonna a Funni (Penisola del Gargano)

Sulla spiaggia della baia di Mattinata, la Trattoria della Nonna è un’istituzione locale che merita una visita. Domina il pesce in ogni sfumatura. Ci è piaciuto molto lo sformatino al nero di seppia, ravioli alla menta, mozzarella, pomodorini e mandorle e fritto misto con tanto di alghe fritte. C’è anche un omonimo Bed&Breakfast degli stessi gestori, immerso negli ulivi, se poi volete fermarvi per la sera. Trattoria dalla Nonna, Loc. Funni-Mattinata (FG), Gargano, +39 0884559205, www.dallanonna.it

5. Le lampare al fortino a Trani

Nell’incantevole porto di Trani, questo ristorante spicca come un faro. Inserito in un antico forte annesso a una chiesa in riva al mare, questo ristorante chic si distingue per la raffinata cucina pugliese, rivisitata con influenze di tutta Italia. Sontuosi menu degustazione e dalla carta da provare assolutamente i ricchi crudi di mare. Per il resto una varietà da far girare la testa, di terra e di mare. Il conto è un po’ salato, ma ne vale la pena. Le lampare al fortino, Via Tiepolo Molo Sant’Antonio (c/o Fortino), Trani (Puglia). tel. +39 0883480308, www.lelamparealfortino.it

MAR TIRRENO

6. Caracalè a Corricella (isola di Procida)

Siete in banchina, gli ultimi tavoli che hanno praticamente le gambe nell’acqua con un’offerta centrata solo su quanto i pescatori-abitanti del borghetto pescano quotidianamente in uno dei borghi più belli del Mediterraneo, Corricella sull’isola di Procida. Fatevi guidare dall’istinto e dai piatti tipici di questa zona, ricca di tradizione. Non rimarrete delusi. Ristorante Caracalè, via Marina Corticella 62 Procida (NA) tel. +39 081 8969192

7. Angiolina a Marina di Pisciotta (Cilento)

A Marina di Pisciotta (Salerno) nel cuore del Cilento l’indirizzo per mangiare bene è sul mare, si chiama Angiolina. Qui le alici sono uniche e infatti da Angiolina le trovate ‘mbuttunate (farcite), a scapece, in tortino, con gli spaghetti, o così come sono conservate. Le trovate anche nel piatto chiamato “Piacere, Cilento”, con cacioricotta di capra, ceci di Cicerale, carciofo bianco di Pertosa, olive ammaccate. E poi pesce come volete (lo fanno benissimo) che, dicono, è al 99% pescato qui. Angiolina, Via Passariello, 2, Marina di Pisciotta (Salerno), tel. +39 3331693993. www.ristoranteangiolina.it

8. Da Cesare a Maratea (Basilicata)

Davanti al magnifico mare di Maratea, la perla turistica e balneare lucana affacciata sul Tirreno e circondata da alte montagne ci si può fermare a mangiare sulla terrazza panoramica del Ristorante Da Cesare. È a poca distanza dalle deliziose calette di Cersuta e del Nastro, che sono solo due delle tante che punteggiano il litorale di Maratea. Il locale è famigliare e rustico ma molto accogliente e propone solo cucina a base di pesce fresco. Da provare le alici marinate, il polpo e le grigliate. In estate è meglio prenotare. Tel. +390973871840

9. Il canneto, isola di Stromboli (Eolie)

Una dozzina di piatti tutti incentrati sulla materia prima dell’isola e sulla tradizione eoliana, che ruotano secondo il pescato del giorno. Provate la frittura di cicirella (pesce azzurro dalle dimensioni contenute), il tonno con la cipollata (foto), gli involtini di pesce spada ma anche la doppietta, i classici maccheroni siciliani avvolti nelle melanzane. Buoni i dolci della casa, i cannoli e la cassata in primis. Rapporto qualità prezzo buono. Il Canneto, Stromboli, Via Roma 64, tel. +39090 986014 – +39 339384 90 50

10. Signum a Malfa (isola di Salina – Eolie)

Martina Caruso, chef dell’hotel/ristorante Signum a Malfa nell’isola di Salina (Isole Eolie), è stata nominata da Michelin la chef d’Italia del 2019. Segnatevi questo paradiso del cibo sull’agenda. Stiamo parlando di alta cucina creativa, ma anche quelli come noi che amano la cucina tradizionale sono rimasti sorpresi. Siamo impazziti per la Triglia cotta a vapore con il patè del suo stesso fegato all’interno. con le squame che rivestono la pelle fritte insieme alla salvia. La location è stupenda. Signum, Salina (Eolie), Via Scalo, 15 – Malfa (ME), +39 090984 42 22, www.hotelsignum.it

 

STAI A CASA, LEGGI VELA, FAI DEL BENE

Se ti abboni al Giornale della Vela, noi doniamo 10 euro all’Ospedale San Raffaele di Milano per far fronte all’emergenza coronavirus

ABBONATI SUBITO QUI!

——————————————————

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi