developed and seo specialist Franco Danese

Nacra 17, selezione thriller: quale equipaggio azzurro andrà alle olimpiadi?

Velista dell’Anno TAG Heuer 2020: pronti a votare il vostro preferito? Domani si parte!
17 febbraio 2020
Ci ha lasciato un uomo che ha vissuto per la vela. Buon vento Paolo!
18 febbraio 2020

Quinto posto. Detta così può suonare come una delusione, soprattutto perché Vittorio Bissaro e Maelle Frascari arrivavano al mondiale Nacra 17 di Geeolong, in Australia, da campioni del mondo in carica (leggi QUI). In realtà il risultato degli italiani, nella regata vinta dagli inglesi John Gimson e Anna Burnet, davanti a due equipaggi australiani, i fratelli Nathan e Haylee Outteridge e Jason Waterhouse con Lisa Darmanin, è un’importante dimostrazione di consistenza.

Nella squadra Nacra 17 azzurra è infatti in corso un difficile processo di selezione interna alla fine del quale la Federazione, e in particolare il DT Marchesini con l’aiuto del coach Gabriele Bruni, comunicheranno chi andrà alle Olimpiadi di Tokyo, per la vela Enoshima, dal 24 luglio al 9 agosto. 

Il quadriennio è stato dominato dai due equipaggi italiani di punta, Ruggero Tita e Caterina Banti, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari. I primi al secondo posto del ranking prima del mondiale, Bissaro-Frascari al quinto. Questi ultimi hanno iniziato il cammino olimpico con qualche incertezza nel primo biennio, per poi crescere costantemente fino a dare l’impressione di superare Tita-Banti, che invece nei prime due anni hanno vinto quasi tutto quello che c’era da vincere, con risultati che pesano soprattutto per quanto riguarda il test event di Enoshima sul campo di regata dove si disputerà l’Olimpiade. 

Ruggero Tita e Caterina Banti in Australia però non sono neanche andati vicini ad entrare in medal race, addirittura diciottesimi, evidenziando una crisi di prestazioni e risultati, al netto anche di un po’ di sfortuna con le capricciose alghe australiane (ma quelle c’erano per tutti) preoccupante. Come spesso accade, chi domina l’inizio del quadriennio non è detto che sia al vertice alla fine, quando le regate pesano, la pressione cresce e le fatiche olimpiche si avvicinano. I due equipaggi italiani sembrano avere fatto un percorso inverso: la parabola di Vittorio e Maelle sembra adesso ascendente, quella di Ruggero e Caterina discendente.

All’olimpiade del resto la gestione della pressione come noto sarà una componente decisiva che farà la differenza tra chi porterà a casa le medaglie e chi potrà dire solo di avere partecipato. Non esistono, a nostro avviso, posizioni di rendita: vincere delle regate nella prima parte del quadriennio non significa essere l’equipaggio migliore da scegliere per l’Olimpiade se nel frattempo gli altri sono cresciuti di più, in velocità e consistenza mentale.

Difficilmente la Federazione prenderà decisioni in tempi brevi, tutto potrebbe essere rinviato alla Hempel World Cup di Genova, dall’11 al 19 aprile, che a questo punto sarà una tappa di Coppa del Mondo dai contorni drammatici, con molti azzurri impegnati a strappare la qualificazione della nazione per Tokyo (49er, 49er FX, Laser, Finn) e altri (Nacra ma anche nel 470 femminile soprattutto dove non sono mancate scintille tra le nostre), impegnati in una selezione interna senza esclusioni di colpi. In questo senso il calendario non aiuta. Una regata così importante a Genova nel mese di aprile è quasi una follia: chi conosce le condizioni meteo del golfo ligure sa bene che la tipica Tramontana genovese ad aprile potrebbe essere già in vacanza da un po’, e salvo l’ingresso di depressioni il rischio è quello di regatare (come avvenuto nel 2019) nella roulette russa delle brezze al largo del lido di Albaro. E questo non è un bene per nessuno.

Mauro Giuffrè

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi