developed and seo specialist Franco Danese

Anno nuovo, grafica nuova! Il Giornale della Vela di febbraio è uscito ed è imperdibile

Vuoi lavorare nella nautica? Iscriviti al corso giusto!
31 gennaio 2020
Giallo ai Caraibi. Trovato il cadavere di un uomo sulla sua barca alla deriva
31 gennaio 2020

giornale della velaBenvenuti a bordo del numero di febbraio del Giornale della Vela, in edicola e in digitale: un numero imperdibile e di “svolta”. Lasciamo la parola al nostro direttore, Luca Oriani.

UNA NUOVA GRAFICA
Questo appena iniziato è un anno speciale per noi, quarantacinque anni fa usciva il primo numero del Giornale della Vela. E oggi, come allora, crediamo che ciò che scrisse il suo fondatore Mario Oriani quando nacque il Giornale della Vela non sia mai stato così attuale: ‘Mi ero accorto che andare a vela era un’evasione terapeutica… non un modo per evadere o fuggire, ma per verificare, per riflettere, per decidere, per sentirsi uomini liberi’.

Ma i gusti cambiano e festeggiamo questo anniversario già da questo numero rinnovando la grafica della rivista. Vi piace? Vi basta sfogliare queste pagine per rendevi conto del cambiamento. L’obiettivo è quello di rendere più semplice la lettura, esaltare le immagini, ordinare meglio gli argomenti. Siamo riusciti nel nostro intento? Vi chiediamo di dirci cosa ne pensate. Inviatemi una mail a oriani@panamaeditore.it, vi risponderò personalmente”.

IN ALLEGATO LA “BIBBIA” PER ATTREZZARE LA TUA BARCA
Torniamo a noi. C’è un altro motivo, a prescindere dai contenuti, per cui questo numero è speciale. Troverete in allegato la guida definitiva per attrezzare la vostra barca: una “bibbia” di 164 pagine in formato pocket da tenere sempre con voi con tutte le soluzioni, tra accessori, consigli e prodotti, per rendere la vostra barca comoda, sicura al passo coi tempi. Se acquistata separatamente sui nostri store digitali (subscribe.giornaledellavela.com) o in edicola, la guida degli accessori ha un costo di 4,90 euro.

E ora scopriamo un po’ di carte, svelandovi in anteprima cosa troverete sul numero di febbraio del Giornale della Vela.

SFOGLIA IL NUMERO IN ANTEPRIMA!

GUIDA ALLE APP DI BORDO
Oggi salpare senza smartphone e tablet è praticamente impossibile e con le applicazioni nautiche giuste avrete vita facile in navigazione, in porto e in rada. In questo megaservizio vi raccontiamo come sfruttarle al meglio durante la vostra crociera e il meglio che si trova su Google Play e sull’Appstore.

IL FUTURO DELLE BARCHE E’ ELETTRICO
Il progettista Japec Jakopin, uno dei “guru” della progettazione d’avanguardia di barche, non ha dubbi. Il futuro delle barche a vela sarà elettrico. Con lui vi sveliamo tutto quello che dovete sapere (e i miti da sfatare) sulla propulsione full-electric. Consumi, accumulo, leggende da banchina, soluzioni progettuali. In poche parole, lo stato dell’arte. Imperdibile.

I NUOVI MOSTRI
Le barche regine del giro del mondo sono gli IMOCA 60. Vi spieghiamo il perché (e tutti i loro segreti) assieme ai loro tre più grandi progettisti. Abbiamo intervistato Vincent Lauriot Prevost, Juan Kouyoumdjian, Guillaume Verdier. Un servizio tutto da godere arricchito da foto spettacolari…

2010-2020: LA TOP THREE DEL DECENNIO
Come è cambiata la vela negli ultimi dieci anni? Nella nostra “classifica” abbiamo inserito quello che ha contribuito a rivoluzionarla maggiormente e renderla più facile: tra soluzioni progettuali, accessori ed elettronica (con un fuori quota: i foil). E abbiamo dedicato due sezioni anche ai marinai e velisti (italiani e stranieri) più forti del decennio. Aspettiamo le vostre personali classifiche!

SPINNAKER ADDIO
I nuovi AC75 hanno (quasi) eliminato le vele da andature portanti, tutta colpa dei foil e del vento apparente. Ma le regolazioni sono diventate ancora più importanti: vi spieghiamo come funzionano i nuovi armi, per filo e per segno.

TUTTE LE BARCHE DI FELCI
Le dieci barche del cuore scelte e commentate dallo studio Felci Yacht Design, quello che ha varato il maggior numero di barche a vela a firma italiana della storia. Fateci sapere se siete d’accordo con la loro selezione o se si sono “dimenticati” di qualche barca mitica da loro progettata!

KORNATI, PASSAPORTO PER IL PARADISO
Arcipelago croato caratterizzato dalla natura selvaggia e protetto da un parco nazionale, regala ai diportisti una destinazione turistica ricca di fascino in mare e a terra. Una guida “spunto” per la vostra crociera primaverile ed estiva, con luoghi, spiagge, ristoranti e tanti consigli…

LE BARCHE DEL MESE
Siamo saliti a bordo per voi del nuovo Oceanis 30.1, quella “piccola ma grande barca” come l’abbiamo definita: siamo rimasti stupiti dagli spazi “XXL” di questa entry level di Beneteau. Vi presentiamo poi l’Amel 60, una barca pronta – già nella sua versione di serie – per il giro del mondo e il piccolo Tribord 5S, la deriva gonfiabile di Decathlon che si appresta a rivoluzionare il mercato.

CALMA E SANGUE FREDDO!
La nostra sezione “In Pratica” è aperta dalla rubrica del nostro Luca Sabiu che vi spiega, passaggio dopo passaggio, tre manovre per navigare sicuri e gestire le difficoltà senza andare nel panico. In questo numero si parla di pilota automatico in modalità “wind”, di come liberare un winch da una cima incattivata, di cosa fare se si rompe la drizza randa. Utilissimo.

…e questi erano soltanto alcuni dei buoni motivi per salire a bordo del numero di Febbraio del Giornale della Vela, 116 pagine che vi aspettano in edicola e in digitale. Ma ce ne sono tanti altri: le regate del mese e la Sydney Hobarth, la conclusione del “giallo invernale” relativo al trimarano Ad Maiora, tutti i segreti per montare un riscaldatore a bordo con Andrea Mura, come cambia il regolamento ORC. E ancora: come preparare una barca per una lunga navigazione con i consigli del “guru” Davide Zerbinati, cosa vi rende “velisti sfigati”, barche, accessori, consigli per il noleggio, porti e crociere. E la lista proseguirebbe ancora lunga…

Non dimenticate che solo sul Giornale della Vela avete a disposizione un’ampia sezione “compro e vendo” dedicata agli annunci di barche usate e accessori, e un listino sempre aggiornato di ciò che si trova di nuovo sul mercato.

Il Giornale della Vela lo trovi in edicola, su iPad, iPhone e su tutti i tablet e gli smartphone Android.
Scarica la app gratis QUI

——————————————-

 

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

3 Comments

  1. Riccardo Contratto ha detto:

    La nuova grafica è buona ma non trovo particolari migliorie rispetto alla vecchia. Un po’ meno patinata dona alla rivista un look un poco più “pro”. Tuttavia, non so se la mia copia soltanto o meno, la definizione è molto spesso più scadente, mentre del tutto inaccettabile è la definizione dei caratteri su sfondo fotografico, soprattutto le didascalie, al limite del leggibile. Quel che però considero veramente carente (talvolta imbarazzante), purtroppo, sono i contenuti: approfondimenti del tutto assenti, i test delle imbarcazioni del tutto inutili, al limite del faceto, correzione delle bozze assai scadente. Peccato, rimpiango sempre molto il GdV di trent’anni fa. Lo ricordate, vero?

    • Giornale della Vela ha detto:

      Buongiorno Riccardo, grazie per il suo commento. Ci può dire nello specifico cosa non ha gradito dei contenuti nell’ultimo numero? La sua opinione è importante!

      Cordiali saluti,

      la redazione del GdV

  2. sergio ha detto:

    CONDIVIDO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi