developed and seo specialist Franco Danese

Segnali acustici delle navi, come ricoscerli per evitare il peggio

Albert Einstein e quella passione infinita per la vela
22 gennaio 2020
X-Yachts torna a “navigare” sopra i 50 piedi: in arrivo il nuovo X5⁶
23 gennaio 2020

segnali acusticiUn nostro lettore, Giovanni Sbarbati, ci ha scritto lamentandosi della poca conoscenza in materia di segnali acustici. Probabilmente ha ragione sig. Sbarbati, dato che tra i diportisti i segnali sono praticamente nulli, mentre tra le navi sono comunemente adottati. Se solo una volta vi è capitato di uscire dal porto di Genova o di un altro grande scalo commerciale, vi sarete sicuramente imbattuti in un cargo o traghetto che vi suona ripetutamente.

Di norma in queste situazioni a bordo iniziano discussioni che spesso finiscono nella incognita più totale, del tipo: “due suoni mi devo spostare a dritta, tre a sinistra, no, anzi, io a sinistra e lui a dritta…”. Per non finire come la barca nella foto di apertura, qui a sotto troverete i segnali acustici che avrete già visto sul manuale della patente nautica, vediamo se ve li ricordate… Buona fortuna!

LA TABELLA PER RICONOSCERE I SEGNALI ACUSTICI

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi