developed and seo specialist Franco Danese

Albert Einstein e quella passione infinita per la vela

Ovni 400, la “star” in alluminio del Boot Düsseldorf. VIDEO
22 gennaio 2020
Segnali acustici delle navi, come ricoscerli per evitare il peggio
23 gennaio 2020

albert einstein
E’ stato il suo sport preferito. Amava dire “La vela è l’unico sport che non richiede alcun sforzo fisico”. Albert Einstein non fu solo il più grande scienziato del XX secolo, ma fu anche un ottimo velista malgrado la sua salute fosse cagionevole. E fu proprio a causa di una malattia al cuore che si dovette ritirare a Caputh, vicino a Berlino, in una casetta che dava sul lago. Finalmente avrebbe potuto praticare il suo sport preferito.

Einstein (a sinistra) sul suo amato Tummler

LE BARCHE DI ALBERT EINSTEIN

Il 14 marzo 1929, giorno del suo 50esimo compleanno, alcuni ricchi amici gli regalarono la barca dei suoi sogni, il Tummler (delfino). Si trattava di un delizioso sloop di 7 metri esatti, largo 2,35 m, con una deriva mobile che ruotava su perno che portava il pescaggio da 0,33 a 1,25 m, dotato di un entrobordo da 6 cv.

Il piano velico, moderno per l’epoca, aveva una grande randa di 16,05 mq, una trinchetta di 3,95 mq e un bel fiocco di 8,25 mq. Sottocoperta una cabina con due cuccette. Tummler era costruita in legno su progetto dell’ingegner Adolf Harms, che ne era anche il costruttore. “Quando le sue mani impugnano il timone, Albert Einstein racconta con entusiasmo le sue ultime idee scientifiche ai suoi amici. Conduce la barca con la gioia e la leggerezza di un bambino” scrive il suo biografo Rudolf Kaiser.

Einstein a bordo del 5 metri Tinef

Ma nel gennaio 1933 Einstein deve scappare in America, a seguito della presa di potere di Hitler. La sua barca viene sequestrata e venduta a un dentista. A guerra finita, nel 1945, il grande scienziato cerca di ritrovare la sua adorata barca. Le ricerche sono vane. Ma Einstein non smette mai
di praticare la vela.

Sceglie per la sua vecchiaia una barca meno impegnativa di 5 metri, il Tinef, con cui usciva appena poteva a Huntington, Long Island, vicino all’università statunitense dove insegnava. Sino alla sua morte, nel 1955.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI CROCIERE, AVVENTURE & NOLEGGIO

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi