Cade in mare da una nave, sembra spacciato, lo salva Leonardo Di Caprio: tutto vero

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Possiamo soltanto immaginare lo stupore del ventiquattrenne francese caduto da una nave da crociera Club Med al largo dell’isola di Saba, ai Caraibi, quando ha visto che il suo soccorritore era nientepopodimeno che… Leonardo Di Caprio.

Era il 30 dicembre scorso. La star di Hollywood si trovava in vacanza a Saint Barths a bordo del suo yacht con la sua fidanzata Camila Morrone. Quando il comandante della barca ha sentito via radio il mayday della nave e lo ha riferito a Di Caprio, l’attore non ci ha pensato due volte e ha cambiato la rotta per andare in cerca del naufrago: la sua è stata l’unica barca impegnata nella ricerca. Difficilissimo trovarlo, le possibilità erano “una su un miliardo” come ha spiegato il comandante. E invece…

Il malcapitato francese si trovava in mare da 11 ore quando è stato recuperato: sarebbe di certo andato incontro a morte sicura se Di Caprio non lo avesse localizzato, perché stava calando la notte e un forte temporale era in avvicinamento. Secondo il “The Sun”, l’uomo gravemente disidratato era un lavoratore del Club Med che “aveva bevuto troppo alcol”. Gli sono stati dati cibo e acqua a bordo dello yacht prima che la guardia costiera si occupasse di lui per le cure mediche.

Impossibile non notare la similitudine con il film del 1997 che ha consacrato Di Caprio, Titanic, in cui l’attore nei panni di Jack salvava la sua Rose (Kate Winslet) dalle acque gelide dell’Atlantico. Dallo schermo alla realtà. E bravo Leonardo!

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Polizia Slovena

Se hai un natante… SLOVENIA PROIBITA

Se teoricamente sarebbe possibile andare Slovenia senza superare il limite delle 12 miglia dalla costa, limite massimo a cui possono spingersi i natanti italiani (con patente nautica), la normativa slovena richiede che tutte le imbarcazioni oltre i 3 metri siano

Torna su