developed and seo specialist Franco Danese

La classifica degli orologi nautici vintage più belli. Parola di esperto

A cosa serve la doppia randa sugli AC 75? FOTO
20 dicembre 2019
“Ho comprato la barca e sono felice”. Le testimonianze dei “folli” che hanno fatto il grande passo
23 dicembre 2019

Vive tra gli orologi sin da bambino quando suo padre Massimo era uno dei più famosi collezionisti di Milano. Oggi Federico Barracchia che vive tra Milano e Miami (dove naviga regolarmente) seguendo le orme del padre è uno dei maggiori esperti di orologeria, autore di svariati libri sull’argomento. Gli abbiamo chiesto quali sono secondo lui gli orologi nautici di culto della storia dell’orologeria. Ne ha scelti sette, per lui sono le icone degli orologi sportivi nautici, li potete trovare su internet (attenti ai “bidoni”), ma è meglio cercarli sui siti delle case d’asta.

Sono bellissimi, concepiti quasi tutti tra gli anni ’60 e ’70, ancora oggi ineguagliati, spesso oggetto di repliche e di “copiature”.

1. Heuer Skipper anni ’70
Se siete appassionati di regate, allora il classico cronografo Heuer degli anni ’70 sarà proprio in cima alla vostra lista dei desideri. Costruito per essere utilizzato sul mare, la combinazione di colori blu e arancione fornisce una visibilità nitida a colpo d’occhio, mentre il quadrante secondario con codice colore conta i 15 minuti fino alla partenza di una regata. Oggi il degno erede dello Skipper è il TAG Heuer Aquaracer. Il modello del 1975 si trova sui 6.000 dollari.

2. Rolex Submariner 1991
Il Rolex Submariner è uno degli orologi nautici più famosi del mondo, tuttora in produzione. Si può quindi comprarlo nuovo di zecca, ma la splendida versione blu e oro 1991 ha un fascino e uno stile difficile da imitare. Ha la cassa in acciaio inossidabile da 40 mm, il quadrante in vetro minerale ed è impermeabile fino a 300 metri. Il Rolex Submariner del 1991 da 7 a 10.000 dollari.

3. Blancpain Fifty Fathoms 1965
Se state cercando qualcosa di diverso con una grande storia, fa per voi l’orologio Blancpain Fifty Fathoms. Popolare tra i subacquei, ha le sue origini in una commissione speciale per uso militare. Questo, insieme agli indici luminosi, al quadrante e al movimento automatico rende questo oggetto molto raro. Da 2.000 a 3.000 dollari circa.

4. Breitling Navitimer anni ‘60
Sebbene inizialmente sviluppato con l’Aircraft Owners & Pilots Association, con i suoi strumenti di cronografo e di navigazione, il Navitimer di Breitling era molto utilizzato anche in mare. Presentato nel 1954, questo pezzo di alta qualità degli anni ’60 presenta una cassa in oro 18 carati da 40,5 mm, cinturino in pelle di vitello e un impressionante quadrante bianco e nero con numerazione in oro e nero. Il modello del 1960 si trova sui 6.500 dollari.

5. Aquastar Benthos anni ‘60/80
Anche se forse non è il nome più famoso dell’ orologia marina, l’ Aquastar Benthos degli anni ’60 è stato sino agli anni ’80, in varie versioni, l’orologio dei regatanti più ambito. La cassa massiccia in acciaio inossidabile è impermeabile fino a 1.000 metri di profondità. Famose anche le versioni con visualizzati con pallini colorati sul quadrante gli ultimi 5 minuti prima della partenza della regata. Sui 3.000 dollari.

6. Vulcain Cricket Nautical anni ‘60
Un subacqueo sottovalutato questo Vulcain Cricket Nautical. E’ stato introdotto nel 1961 come vero e proprio strumento subacqueo, portando la funzionalità dell’allarme meccanico ad un ulteriore passo avanti con l’aggiunta di tavole di decompressione integrate direttamente nel quadrante. Fu progettato con l’aiuto del subacqueo Hannes Keller che, all’epoca, deteneva il record di immersione più profonda (222 metri). I 16 fori sul retro della cassa facevano sì che l’allarme fosse udibile anche a queste profondità. Prodotto in 15 anni in innumerevoli versioni, anche con colorazioni “optical” stile anni ’70. E’ stato rilanciato nel 2011. Prezzi da 3.000 a 6.000 dollari.


7. Oris Watch Divers Original e Sixty Five

Oris Divers , nasce cinquant’anni fa e nella versione classica è rimasto in produzione sino alla fine degli anni ’90. Caratterizzato dal quadrante blu e gli indici di forma retrò rivestiti in Superluminova che conferiscono al quadrante un aspetto chiaro e di facile lettura. Ora è stato rieditato nella versione Oris Sixty Five Divers che non si discosta molto dall’originale degli anni ’60 se non che i modelli d’epoca hanno un diametro 36 e i nuovi sono anche più grandi, diametro 40 e 42. Oggi la replica Sixty Five Divers (nella foto) si trova attorno a 1.500 dollari.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA, ACCESSORI & PRATICA

 

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi