developed and seo specialist Franco Danese

Il trimarano di Soldini sarà ancora più veloce (grazie ai “cervelloni” di Maserati)

Abbiamo migliorato il First 53 grazie a un hamburger da McDonald’s (e altre storie da designer)
26 novembre 2019
cigno
Abbiamo tutti qualcosa da imparare da questo cigno nero
27 novembre 2019

Da oggi Giovanni Soldini e il suo trimarano Multi 70 Maserati potranno contare su un’arma in più: l’innovazione tecnologica del celebre marchio automobilistico italiano applicata al mondo della vela. La collaborazione tra il velista più famoso d’Italia e Maserati – con gli ingegneri del Maserati Innovation Lab di Modena, cuore pulsante della ricerca tecnologica, dello sviluppo e della progettazione dellla Casa del Tridente – diventa tecnica.

LO STUDIO SUL TRIMARANO

A Modena sono stati svelati i risultati di uno studio unico che applica le conoscenze di aerodinamica e gli strumenti di analisi virtuali, solitamente utilizzati nello sviluppo delle vetture, sul trimarano di Soldini per migliorarne le performance, le caratteristiche aerodinamiche e aumentarne le prestazioni in fase di volo, tramite speciali profili idrodinamici.

Gli ingegneri Maserati hanno analizzato i dati delle ultime regate del Multi 70 per determinare i parametri chiave dell’andatura. Hanno effettuato un attento studio delle configurazioni attuali dell’imbarcazione per individuare possibili aree di miglioramento mediante simulazioni CFD (Computational Fluid Dynamics) avanzate, in grado di predire il comportamento del complesso flusso che si instaura intorno al trimarano.

Sempre con il supporto di strumenti virtuali sono state testate differenti configurazioni di carenatura scafi e configurazione dei teli sotto-rete per fare in modo che da un lato diminuisca la resistenza dell’imbarcazione all’aria e dall’altro migliori l’efficienza delle vele attraverso il controllo dei fenomeni di estremità.

COME FARLO ANDARE PIU’ VELOCE

I risultati di questi studi vedono un abbassamento del coefficiente di penetrazione aerodinamico (Cx) dell’intera imbarcazione di circa il 5%. La migliore gestione dei flussi intorno all’imbarcazione permette, inoltre, di far lavorare le vele in modo più efficiente con un conseguente aumento della forza propulsiva del 4%, a fronte di un incremento della forza sbandante al di sotto dell’1%. Questo si traduce in una velocità di crociera dell’imbarcazione che, in condizioni ideali, potrebbe adesso superare i 43 nodi.

A Modena è stato svelato anche il programma regate di Maserati per il 2020, nel piano anche il Record della Manica.

IL CALENDARIO REGATE 2020 DI SOLDINI E MASERATI
Gennaio – Cape to Rio Race
Febbraio – RORC Caribbean 600 Race
Marzo – St. Maarten Heineken Regatta
Aprile – Maggio – Record Atlantico (Bermuda – Plymouth)
Maggio – Record della Manica
Settembre – Super 8 Race
Ottobre – Rolex Middle Sea Race

QUI IL SITO DEL TRIMARANO MASERATI

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI REGATE & SPORT

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi