Quella maledetta tromba d’aria che ha distrutto gli Este 24 a Santa Marinella


La violenta tromba d’aria che lo scorso 8 novembre
si è abbattuta sul porticciolo di Santa Marinella ha distrutto molte barche della flotta Este 24 che erano sui carrelli.

Le barche del Centro Velico Universitario di Roma, la scuola vela punto di riferimento nel Lazio per gli studenti universitari e non solo, non sono state risparmiate. Per questo l’Associazione ha lanciato una raccolta fondi: “In attesa di valutare gli ingenti danni che hanno riportato gli scafi”, si legge in un comunicato, “abbiamo urgenza di rimettere in sesto i carrelli stradali su cui sono poggiate e ordinare i nuovi alberi e il sartiame, andati completamente distrutti”.

Potete sostenerli con una donazione cliccando QUI

 

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Millevele

Affonda una barca sotto il temporale durante la Millevele

Lazy, una barca di 8,55 metri, è affondata sotto la pioggia durante la storica veleggiata che si svolge ogni anno nel Mar Ligure, la Millevele. Stamattina, sabato 24 settembre, la pioggia ha travolto la città di Genova e i dintorni. Seguendo

TECNICA Come e dove montare un secondo strallo a bordo

Se con un genoa parzialmente avvolto, con pochi metri quadri di tela esposti, si può sostenere un’andatura portante con 50 nodi di vento, con la stessa vela ridotta non è ipotizzabile bolinare, sia pur con angoli larghi. Occorre dunque armare

Torna su