developed and seo specialist Franco Danese

Addio Finn, a Tokyo sarà l’ultimo atto. Ecco come cambia la vela olimpica

Mini Transat: è fuga vera per Ambrogio Beccaria
7 novembre 2019
joyon
Francis Joyon velista infinito: a 63 anni è ancora l’uomo dei record
8 novembre 2019

Lo spettacolo è più importante dei contenuti tecnici e umani? La vela è un “fenomeno” da baraccone, che deve essere a tutti i costi spendibile sui media anche a costo di snaturarne in parte la sua essenza? Le idee di World Sailing, la federvela mondiale, in merito non sono chiare, e sembrano piuttosto preferire l’opzione “show a tutti i costi”. Sembra emergere questo dalla riunione dell’ultimo Council, dove si dovevano prendere delle decisioni in merito alle classi olimpiche per Parigi 2024. ‘

Andiamo dritti al sodo: il Finn non sarà più classe olimpica da Parigi 2024. I velisti maschi con peso sopra i 90 kg insomma al momento sono tagliati fuori dal programma olimpico. La stazza dei finnisti infatti mal si adatta alle altre classi in regata e, non essendoci più la Star che era l’altra barca da velisti “pesanti”, oggi migliaia di appassionati in tutto il mondo sono definitivamente tagliati fuori dalle Olimpiadi. L’ultima apparizione del Finn sarà quindi a Tokyo 2020. A Parigi 2024 farà il suo esordio questa “famigerata” classe offshore, mista e in doppio. Con che barca? Una decisione definitiva non è stata presa. In pole position sembra esserci il “famoso” Luka 30, che da più test e confronti con altre barche intorno ai 30 piedi si è rivelato però assai poco performante. Nel frattempo World sailing comunica poco e male la cosa, si è svolto infatti un europeo di classe passato quasi nell’anonimato. Insomma un’operazione che suona tanto, scusateci l’espressione, come un favore alla vela francese che nel movimento d’altura ha la sua forza.

Non è la sola novità. Sparisce anche l’RS:X, la tavola a vela, che verrà sostituito dall’I foil, sempre una tavola ma volante. Insomma ancora una volta le decisioni di World Sailing appaiono un po’ scollegate da quello che è il sentire comune della comunità velica, a uscirne danneggiati sono sempre i velisti.

LE CLASSI OLIMPICHE DA RIO 2016 A PARIGI 2024

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi