developed and seo specialist Franco Danese

“Ecco come siamo diventati la più grande azienda di accessori nautici d’Europa”

Le regate della settimana: c’è un po’ di traffico in Oceano
5 novembre 2019
Quattro accessori hi-tech che ti cambiano la vita a bordo
6 novembre 2019

“Una barca può essere costruita con tre elementi: scafo, motore ed un catalogo Osculati”. Così scherza Alberto Osculati, che con i fratelli Giorgio e Claudia, terza generazione a capo della società fondata nel 1958, porta avanti la più grande azienda di produzione e distribuzione di accessori nautici in Europa. “Ci piace considerarci dei ‘facilitatori’ di soluzioni a disposizione dei cantieri e dei negozianti, siamo il . (nella foto, da sinistra a destra: Alberto, Claudia, Giulia, Mario, Giorgio Osculati)

Dai magazzini di Osculati escono ogni giorno 15 tonnellate di prodotti verso 96 paesi del mondo

Il segreto del successo di Osculati sta proprio nel suo modello di business: “Da un lato c’è la nostra logistica, che garantisce velocità e rispetto dei tempi di consegna sia ai cantieri che ai 5.000 nostri rivenditori in giro per il mondo. Ogni giorno, dai nostri magazzini di Segrate (Milano) e Lucca escono 15 tonnellate di prodotti verso 96 paesi diversi.

Dall’altro la produzione: siamo gli unici, grazie a un reparto di Design & Engineering costantemente al lavoro sulla sperimentazione di nuove soluzioni, a disporre di un catalogo di 21.000 prodotti, di cui oltre il 20% sono sviluppati e realizzati da noi. Sono proprio la varietà di scelta e l’affidabilità le caratteristiche che ci hanno reso quello che oggi siamo sul mercato internazionale”.

Alberto Osculati, executive director di Osculati

Ovvero un’azienda che sfiora i 70 milioni di fatturato annuo (“con 30 milioni di merci disponibili in magazzino, a prezzo professionale”) con 125 dipendenti fissi e 70 stagionali che si occupano della logistica. “Su ogni barca di serie che esce dai cantieri italiani ed esteri, se cercate bene troverete almeno un buon 10% di componentistica Osculati”, racconta con una pizzico di orgoglio Alberto.

Il box doccia ad incasso Adriana: una soluzione “di lusso” ora disponibile anche su barche medio-piccole

Intanto, il mercato degli accessori, in più di sessant’anni, è cambiato molto. “Proprio come è accaduto nel mondo dell’automotive, dove un modello di ultima generazione vince il confronto, in termini di facilità di utilizzo, prestazioni e comfort, con il suo omologo più vecchio, anche la nautica è andata in questa direzione. A vantaggio del consumatore che ora si trova a poter scegliere accessori di maggior qualità a un prezzo ridotto.

Un altro dei punti cardine della nostra filosofia è quello di rendere accessibili a una platea di diportisti più vasta le soluzioni che fino a qualche anno fa era possibile trovare su barche di alta gamma. Come la doccia che è sì grande come quella di casa, ma è elegantemente incassata (il nostro prodotto si chiama Adriana), oppure la luce d’atmosfera dimmerabile a scomparsa (Aurora), o ancora la scaletta telescopica con gradini extra large e sistema di ripiegamento facilitato. La barca non cambia dimensione, ma è molto più ‘ricca’ e confortevole”.

Non tutto, per adesso, può essere però realizzato “in-house”: Osculati è conosciuta come distributore di marchi famosi del settore nautico come Lewmar, Whale, Oceanair, Polyform, Henderson, Marlow, Bomar, Ritchie e molti altri.

Last but not least, il tema sostenibilità, “al quale siamo attenti e sensibili”, continua Osculati. “Nel 2016 abbiamo aperto uno dei primi magazzini in Lombardia certificato Classe A per il risparmio energetico, sfrutta sistemi geotermici e pannelli solari. Da oltre 10 anni utilizziamo solo energia provenienti da fonti rinnovabili e il nostro catalogo è stampato con carta proveniente da fonti sostenibili. In questo, e solo in questo (ride, ndr) ci piacerebbe essere copiati dalle altre aziende di settore”.

E chiude: “Sostenibilità non significa solo ecologia. Significa battersi per l’eguaglianza di genere in azienda, offrire formazione continua ai dipendenti, sostenere progetti sociali e di inclusione: Osculati lo fa da anni”.

Eugenio Ruocco

QUI IL SITO WEB DI OSCULATI

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi