developed and seo specialist Franco Danese

L’Optimist 2.0 si chiama Primus e viene dall’Ungheria

Ciao Olaf Harken, inventore dell’attrezzatura di coperta moderna
22 ottobre 2019
FOTO e VIDEO Strambata sbagliata, barca quasi affondata
22 ottobre 2019

Il nostro servizio su due puntate (leggile QUI e QUI) dedicate al mondo dell’Optimist e ai suoi concorrenti ha fatto discutere non poco, tra commenti sul nostro sito e sui social. Abbiamo ricevuto anche un’email da parte del velista e designer ungherese David Bereczki, il quale ci ha segnalato una barca di sua progettazione, il Primus. Il progetto, one design, è nato nel 2013-2014 e in questi anni è stato sottoposto a una serie di aggiornamenti di design e vari test con allenatori e velisti e adesso è pronto al lancio su scala internazionale per il 2020.

Una barca interessante, che si richiama all’Optimist ma ne attualizza e migliora alcuni decisivi dettagli. La prua diventa tonda, una sorta di semi scow, cosa che migliorerà la conduzione in poppa con vento e onda. La poppa resta con spigolo, con il timone appeso, ma lo spigolo si spegne poi verso prua. Il pozzetto è auto svuotante, superando così uno dei grandi punti deboli dell’Optimist, il sistema della deriva invece ricorda quella dell’Optimist. La vela è radiale e triangolare

L’obiettivo è quello per il 2020 di creare una classe su scala internazionale, ma non ci sarà nessun cantiere monopolista, anzi la selezione di cantieri costruttori è aperta anche all’Italia. La fornitura di parti di ricambio è una questione importante per una One Design Class. Dal 2020, Optiparts Marine Equipment sarà il distributore esclusivo dei Primus One Design Racing Equipment (albero, vele e appendici).

Questo il commento del progettista David Bereczki: “Il mio obiettivo era quello di costruire una barca moderna da ogni punto di vista, per i principianti, una deriva perfetta per la scuola. Per un bambino di 8 anni e anche per due bambini è comoda e offre un’esperienza di regata accessibile e leale, mentre l’esterno dovrebbe essere alla moda e accattivante. La costruzione vuole essere semplice ed economica. La Primus soddisfa secondo noi tutti questi criteri. Come barca da allenamento, il Primus è stabile, sicuro e facile da maneggiare. La nostra politica aziendale è quella di dare la possibilità di dare ai produttori dell’Optimist e di altre derive la possibilità diventare nostri partner. Primus può diventare una vera alternativa all’Optimist. Ed è una barca strettamente One Design: tutti i set di stampi sono gli stessi per tutti i produttori. Come l’Optimist, il manuale del costruttore consente tolleranze minime, ma gli stampi sono gli stessi. Le attrezzature Primus Racing non possono essere aggiornate, tutte i longheroni, le vele, le derive saranno uguali“.

 

 

 

 

 

www.primusclass.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi