developed and seo specialist Franco Danese

Rolex Middle Sea Race: sei tu la più bella del Mediterrano! In 115 sullo start di Malta

I primi voli di Team New Zealand. VIDEO
18 ottobre 2019
E la Luna volò al largo di Cagliari. FOTO
19 ottobre 2019

SCARLET SAILPLANE, Sail No, GBR 4620, Boat type, First 45, Entrant Name, Ross Applebey, Skipper, Ross Applebey, Country, United Kingdom

È tempo di Rolex Middle Sea Race, è tempo della regata più bella che si corra in Mediterraneo, pronta a partire questa mattina da Malta. Tornano in scena le 600 miglia più iconiche della vela mondiale, insieme con quelle del Fastnet e della Hobart, che hanno fatto la storia dello yachting internazionale. Partenza da Malta, circumnavigazione della Sicilia in senso anti orario lasciando a sinistra Stromboli, Favignana, Pantelleria e Lampedusa. Intorno alla “Trinacria” e alle sue isole si sono scritte pagine memorabili del mondo delle regate. Anche l’edizione 2019, con 115 barche, non sarà da meno.

DUE OCEANICI ALLA MIDDLE SEA RACE

IL METEO

Ma come si comporterà il meteo? Ottobre è un mese di “rottura”, non è più presente in Mediterraneo l’anticiclone e da nordovest possono entrare fronti depressionari importanti che portano correnti molto forti, generalmente da Maestrale. Non sembra questo al momento il caso, le previsioni parlano infatti di temperatura mite e vento da sudest, almeno fino a lunedì. Attenzione però a cosa arriverà dopo, soprattutto per le barche più piccole della flotta.

LE 22 BARCHE ITALIANE IN REGATA

Nuova, One Ton di Sergio Mazzoli

O Guerriero, Comet 41s di Alessandro Ciofani

Papazulu, RM1360 di Francesca Scendrate

Pegasus, Akilaria 950 di Francesco Conforto

Prima Vista Lauria, Ice 52, skipper Gabriele Bruni

Ad Maiora, Orma 60 di Bruno Cardile

Aigylion, GS 34 di Beppe Fornich

Amapola, Oceanis 430 di Gherardo Maviglia

Andromeda, Elan 400 di Michele Manzoni

Angelica II, One Off Sciarelli di Antonio Centrone

Aquaranta, A40 del Centro Velico Orza

Asià, Outremer 55 Light, Marcello Patrizi

Muttley, Figaro 3 di Luca Bettiati

BeWild, Swan 42 di Renzo Grottesi

Chestress, J109 di Leonardo Petti

Divina, Dufour 460 di Enzo Ricordo

Gioki D’Acqua, Viva 48 Alaver di Gian Mario Santarelli

IAIAI, Elan 37 di Marcello Queirolo

Libertine, Comet 45 di Marco Paolucci

Lima Fotodinamico, Giro 34 di Francesco Cerina

Lupa Of The Sea, Baltic 78 di Fabio Cannavale

Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi