developed and seo specialist Franco Danese

Quando una foto racconta la frontiera della vela

Bell & Ross
Bell & Ross BR03-92 Diver Black Matte
29 settembre 2019
ACCESSORI I migliori del 2019 per adesso sono loro (aspettando il METS…)
30 settembre 2019

Nautor’s Swan
Swan 36
Swan Thirty Six

L’opera morta si fa opera viva (come vi abbiamo raccontato QUI), ma se questo è vero non significa certo che ciò che resta immerso sott’acqua abbia perso importanza, anzi. In questa foto subacquea del Club Swan 36 c’è l’essenza di questa barca rivoluzionaria disegnata da  Juan Kouyoumdijan, e più in generale una panoramica sulle tendenze progettuali che stanno rivoluzionando il mondo della vela.

I foil a C, i cosiddetti “skimming” foil capaci, grazie a una combinazione di forze laterali e verticali legate alla velocità della barca e all’angolo di sbandamento, di ridurre la resistenza idrodinamica e al tempo stesso, di bolina, di generare uno scarroccio positivo.

La chiglia dalla lama sottile e profonda, con un bulbo in posizione leggermente arretrata per ragioni idrodinamiche e per tenere il baricento leggermente più arretrato e quindi la prua più alta.

E infine il timone a “pinna di megattera”, con i denti rotondi che ricordano quelli del celebre cetaceo, una scelta di forma ideata per ridurre i problemi di cavitazione e le turbolenze ad alte velocità. Un concentrato di soluzioni tecnologiche e di design che rappresentano alcune delle frontiere odierne del mondo della vela.

Foto Giuffrè/Giornale della Vela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi