Delphia Yachts dà l’addio alla vela: da oggi solo barche a motore


E’ ufficiale: il futuro di Delphia Yachts (il cantiere fondato nel 1990 dai fratelli polacchi Piotr e Wojciech Kot) non prevede più la realizzazione di barche a vela. Lo ha comunicato il management del cantiere, in una nota.

“Questa scelta – si legge – è dettata dalla decisione di seguire l’andamento del mercato, che attualmente è rappresentato per oltre l’80% da barche a motore e multiscafi, nonché da un più intenso piano di sviluppo dell’offerta dei modelli a motore Escape (ex Nautika), BluEscape e Nano Line”.

E ancora: “Informiamo che fino alla fine del periodo di garanzia delle barche a vela già acquistate, saranno trattenute adeguate riserve di stoccaggio per fornire un servizio post-vendita completo e professionale”.

La gamma Delphia prevedeva cinque modelli a vela (il 29, il 34, il 40.3, il 46 DS e il 47) che non verranno più prodotti. Gli ultimi progetti presentati nel 2018, a firma di Tony Castro (il Delphia 42 e un modello oltre i 50 piedi) sono rimasti, appunto progetti.

Nel luglio 2018 il colosso francese Beneteau aveva rilevato il marchio Delphia Yachts e i 18.000 mq della sede in Polonia, assicurandosi la forza di un sito produttivo che in trent’anni ha prodotto oltre 25 mila unità per numerosi marchi internazionali.

https://en.delphiayachts.eu/

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su