FLASH NEWS – Il giro del mondo a vela arriverà a Genova

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


Il giro del mondo a vela, in equipaggio, arriverà a Genova.
Questo l’annuncio bomba al Salone Nautico da parte dell’organizzazione della The Ocean Race (ex-Volvo Ocean Race e prima ancora Whitbread), giro del mondo in equipaggio a tappe. Se la vela italiana aveva bisogno di un incentivo, ecco che la “festa” è servita. Insieme alla Coppa America, al Vendée Globe e alle Olimpiadi, il giro del mondo in equipaggio, a tappe, è uno degli eventi velici di maggiore appeal al mondo e la notizia del suo approdo in Italia è qualcosa di importante per tutto il nostro movimento.

LA REGATA SI DECIDE A GENOVA

Non sarà un semplice evento collaterale, Genova sarà la linea d’arrivo finale della regata, l’ultima tappa di un percorso ancora da svelare, sotto la Lanterna in pratica si decideranno le sorti della regata, chi vincerà una sfida che durerà quasi 9 mesi. Il periodo probabile di arrivo, in attesa di scoprire il calendario ufficiale, sarà l’inizio dell’estate 2022.

Si partirà da Alicante nel 2021 e si concluderà nel capoluogo ligure nel 2022 dopo circa 40.000 miglia. Due le classi in regata, i monotipi VO 65 (che abbiamo visto nell’ultima edizione) e gli IMOCA 60 (le barche con cui si corre il Vendée Globe, giro del mondo in solitario). Sono già 20 i team pre-iscritti, non è ancora chiaro se ci sarà un team italiano. I VO 65 dovrebbero essere riservati agli equipaggi giovani con un numero imposto per gli under 30, sugli Imoca 60 (barche che sulla carta si presentano come più performanti ed estreme, date le ultime generazioni dotate di foil) spazio invece anche ai veterani, ma con la presenza delle donne obbligatoria che dovrebbe essere confermata.

FRANCESCA CLAPCICH E L’EQUIPAGGIO ITALIANO

A dare l’annuncio alla stampa ovviamente il “grande capo” della regata, Richard Brisius,  veterano della VOR prima come velista e poi come organizzatore (l’ha vinta con EF Language e poi con Ericsson 4 nel 2008-09).

Non poteva mancare ovviamente il sindaco di Genova Marco Bucci, visibilmente emozionato per l’arrivo di un evento che l’amministrazione comunale ha fortemente voluto e sulla quale ha lavorato sotto traccia negli ultimi anni.

Non è stato ancora reso noto se la base della flotta sarà nella Darsena Fiera o al Porto Antico, da spettatori ci piacerebbe vedere il villaggio della regata nella seconda location, in pieno centro a Genova, e non in una zona Fiera che sembra necessitare di una forte ristrutturazione e un ripensamento totale dell’area per ospitare un evento simile. Ma su questo ci ritorneremo in futuro.

 

Francesca Clapcich

Una delle facce scelte per l’annuncio al Salone di Genova è stata Francesca Clapcich, la velista triestina che ha preso parte alla regata nell’ultima edizione con Turn the Tide on Plastic. Un’incoronazione come possibile futura skipper di un team italiano? Difficile dirlo adesso, certo è che la ragazza triestina ha parlato da leader: “Oggi è tempo di essere felici per questa notizia, da domani è tempo di iniziare a lavorare se vogliamo avere una barca italiana al via“, una dichiarazione di un certo peso insomma.

Tutti i dettagli della tappa finale con arrivo a Genova, il percorso del giro del mondo, i primi equipaggi, li scopriremo nelle prossime settimane. Quello che è certo è che l’arrivo di una regata come il giro del mondo porterà nel capoluogo ligure centinaia di migliaia di persone, una vetrina imperdibile per l’Italia e per la nostra vela.

Mauro Giuffrè


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su