Il Giornale della Vela di ottobre è in edicola e in digitale! Scoprilo con noi!

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Giornale della VelaIl numero di ottobre del Giornale della Vela vi aspetta in edicola e in digitale: 148 pagine tutte da gustare che vi raccontiamo in anteprima (LEGGETELO IN ANTEPRIMA, POTETE ANCHE ACQUISTARLO IN DIGITALE A 3,99 EURO)

Ma prima, sappiate che la fine dell’estate ci ha dato alla testa! Abbiamo pensato a due offerte folli per chi si abbona!

  1. La prima formula si chiama “All You Can Read”. Con 59,99 euro leggete in digitale tutto ciò che è presente nel nostro store: tutti i numeri di Vela (nuovi e arretrati), libri e manuali, le nostre guide del Mediterraneo! Aggiungendo 20 euro riceverete anche la rivista in formato cartaceo! Andando QUI, nella sezione abbonamenti, troverete la formula.
  2. Poi c’è la “11+3”: se acquistate o regalate l’abbonamento alla rivista cartacea, per voi Il Giornale della Vela dura di più: 11 numeri + 3 in omaggio a soli 49€ (invece che 91), con un risparmio del 55%! QUI l’offerta completa.

Torniamo al Giornale della Vela di ottobre: c’è tanta carne al fuoco, vi sveliamo alcuni “antipasti”:

1. I PADRONI DELLA NAUTICA
In questo servizio vi raccontiamo le storie di chi ha deciso di investire, per business e per passione, nella costruzione di barche a vela. Chi c’è dietro ai cantieri? Poi, visto che sulla carta lo spazio è limitato, ci siamo fatti prendere la mano e abbiamo deciso di “mappare” tutti i principali player sul mercato. La tabella che trovate QUI è solo un’anticipazione di quello che troverete nella seconda puntata, sul numero di novembre.

2. LE 40 NOVITA’ DA NON PERDERE
Vi sveliamo le 40 chicche viste ai Saloni. Accessori e barche per tutti i gusti, dal carica smartphone invisibile alla superpuleggia, dal nuovo Sun Loft 47 di Jeanneau ai nuovissimi catamarani Excess.

3. PROCESSO ALL’OPTIMIST
Una piccola grande barca nata 70 anni fa, “culla” di un’infinità di velisti, in grado di radunare ogni anno 300mila giovani. Eppure, c’è a chi non piace: ecco i pro e i contro della “vasca da bagno” più discussa della vela e quali sono le sue dirette concorrenti.

4. AL CALDO SOTTOCASA
Chi dice che a ottobre il tempo delle crociere sia finito? Temperature medie alla mano, vediamo dove, in Mediterraneo, potete ancora godervi una perfetta vacanza in barca, lontani dal caos estivo e in posti magici.

5. QUELLO SCOGLIO A SUD D’IRLANDA
La partenza da Cowes, la discesa nel Solent, il bordeggio lungo la Cornovaglia e la traversata del Mar Celtico. Chi ritorna dalla Rolex Fastnet Race non è più lo stesso velista. Vi raccontiamo perché.

6. SOLO IN OCEANO SU UN QUATTRO METRI
La storia dimenticata di Robert Manry: un correttore di bozze di un giornale di provincia che decise, nel 1965, di attraversare l’Atlantico da ovest a est, contro i venti dominanti, sulla sua piccolissima barca.

7. MAMMA MI HANNO RUBATO LA BARCA!
Quello della banda che ha “soffiato” quaranta imbarcazioni in Mediterraneo è solo l’ultimo caso di un fenomeno in crescita. Vi spieghiamo cosa dovete fare se per caso vi capita queta disavventura e come prevenirlo.

8. PER NON LITIGARE CON LA VOSTRA BARCA
Con gli amici di Be Skilled, abbiamo stilato una checklist di controlli da fare alla vostra barca prima di avventurarvi nelle uscite autunnali.

E poi barche, regate, storie di mare, accessori, consigli per il noleggio e molto altro!

Non dimenticate che solo sul Giornale della Vela avete a disposizione un’ampia sezione “compro e vendo” dedicata agli annunci di barche usate e accessori, e un listino sempre aggiornato di ciò che si trova di nuovo sul mercato.

Il Giornale della Vela lo trovi in edicola, su iPad, iPhone e su tutti i tablet e gli smartphone Android.
Scarica la app gratis QUI

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Quanto costa il tagliando del motore entrobordo?

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Quanto

Peggy, il Pogo 30 della vittima

Muore impiccato all’albero. Ecco cosa è successo

Tra domenica 15 e lunedì 16 gennaio, diverse unità di soccorso spagnole sono state impegnate a largo di Gran Canaria per soccorrere un membro dell’equipaggio di Poppy, un Pogo 30, rimasto impigliato nel sartiame e appeso all’albero. Nulla da fare

Cinque emergenze a bordo e come risolverle

Ci sono situazioni in cui nessuno vorrebbe mai capitare, dalle più semplici e banali a quelle più pericolose. Ecco perché bisogna essere sempre pronti a risolvere le diverse emergenze a bordo. Prepararsi accuratamente prima di salpare è già un ottimo

Torna su